Politecnico Torino in Malawi per favorire la consegna di medicinali con i droni

L’Africa è un’area di interesse strategico per il Politecnico di Torino, che ha l’obiettivo di consolidare la propria presenza nel continente con azioni orientate alla ricerca e al trasferimento tecnologico, ma anche al capacity building e alla possibilità di avviare o rafforzare legami con enti italiani e stranieri attivi localmente. 
Per questo motivo, un gruppo di docenti e ricercatori del Politecnico è andato in Malawi, per l'avvio di un progetto di cooperazione internazionale, che aiuterà la consegna di medicinali con l’uso di droni.
Si tratta del progetto Up4dream ideato e promosso da Filiberto Chiabrando, docente del Dipartimento di Architettura e Design, insieme ad Alessio Calantropio, dottorando in Beni Architettonici e Paesaggistici, Andrea Lingua e Paolo Maschio, docenti del Dipartimento di Ingegneria dell'Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture, in collaborazione con l'Unicef Malawi e con il supporto di imprese e di due università locali.
Lo scopo di questo progetto, co-finanziato dall’International Society for Photogrammetry and Remote Sensing consiste nella realizzazione e nel mantenimento di cartografia a grande scala, per supportare le operazioni umanitarie sperimentali di payload delivery, per vaccini e medicinali, effettuate per mezzo di droni, attualmente in corso nel corridoio umanitario istituito da Unicef a Kasungu. Nel progetto rientrano anche attività di capacity building che si svolgeranno in diversi luoghi.