Il presidente Rubegni compra azioni Astm

Alberto Rubegni, neo presidente di Astm 
Il giorno dopo essere stato nominato presidente di Astm, della quale è stato amministratore delegato per anni, ieri, Alberto Rubegni ha comprato, in Piazza Affari, 55.000 azioni della società torinese, colosso delle concessioni autostradali e tra i maggiori costruttori di infrastrutture.
Gli acquisti, come riferito dalla Borsa di Milano, sono avvenuti al prezzo medio di 25,28 euro, per il totale di quasi 1,4 milioni di euro.
L'iniziativa dimostra quanto Rubegni sia certo della competitività e dell'ulteriore possibilità di sviluppo di Astm, che fa capo alla famiglia Gavio di Tortona. L'iniziativa, infatti, può essere interpretata anche come la convinzione che le quotazioni attuali di Astm, il cui timone è passato nelle mani di Umberto Tosoni, siano inferiori al valore reale e potenziale della società.