Astm: Alberto Rubegni nuovo presidente Tosoni nominato amministratore delegato

Umberto Tosoni, nuovo amministratore delegato di Astm 
Il Consiglio di amministrazione di Astm (gruppo Gavio) ha deliberato la nomina di Alberto Rubegni quale presidente della società e Umberto Tosoni amministratore delegato.
Alberto Rubegni, nato a Pisa nel 1951, ha ricoperto numerosi e prestigiosi incarichi nel settore infrastrutturale, che lo hanno visto negli anni al vertice di importanti aziende. Dal settembre 2015 ha ricoperto il ruolo di amministratore delegato di Astm, conseguendo importanti risultati, tra i quali il processo di riorganizzazione industriale e strategica, incentrata sul modello di business della “One Company”, che ha visto il suo completamento con l’avvenuta fusione della controllata Sias in Astm, il consolidamento del mercato italiano, la crescita sui mercati internazionali che hanno portato il Gruppo a essere oggi il secondo player al mondo nella gestione di concessioni autostradali, l’ingresso del fondo Ardian, una delle principali società di investimento di private equity al mondo, in Nuova Argo Finanziaria, la holding della famiglia Gavio.
Quanto a Umberto Tosoni, romano, classe 1975, neo amministratore delegato, vanta una consolidata esperienza al vertice di importanti impresi. Tra i diversi incarichi ricoperti, si ricordano, nell’ambito del settore delle concessioni autostradali, il ruolo di amministratore delegato di Sias. e di diverse società concessionarie e, nel settore della tecnologia e dell’innovazione, l’incarico di amministratore delegato di Sinelec, polo dell’information technology del Gruppo.
Il Cda ha poi nominato vicepresidente Franco Moscetti, il quale ha ricoperto, nel corso della sua carriera professionale, importanti incarichi tra i quali quelli di amministratore delegato di Air Liquide, del Gruppo Amplifon, de Il Sole24 Ore, oltre a essere attualmente presidente di Ovs e vicepresidente di Fideuram Investimenti.
Nel corso della riunione, il Consiglio ha accertato il possesso dei requisiti di indipendenza in capo agli amministratori Caterina Bima, Giulio Gallazzi, Giuseppe Gatto, Patrizia Giangualano, Venanzio Iacozzilli, Fabiola Mascardi, Valentina Mele, Franco Moscetti, Andrea Pellegrini, Barbara Poggiali e Micaela Vescia.