Ansaldo Energia ora investe 100 milioni sul suo stabilimento di Genova

Il nuovo piano industriale 2020-25 di Ansaldo Energia, approvato dal Consiglio di amministrazione presieduto da Giuseppe Zampini, delinea le strategie per il rilancio industriale e finanziario della grande azienda genovese, che punta su recupero di competitività e sul riequilibrio degli organici, con un potenziamento degli operai.
Per il 2020 sono previsti investimenti per 100 milioni di euro sullo stabilimento di Genova, del quale viene confermata la centralità, con l'introduzione di nuove tecnologie produttive, anche in vista di un'ulteriore crescita della produzione, dopo che il 2019 ha segnato un ritorno consistente sul mercato italiano e un riequilibrio del mix, prima sbilanciato sul service.
Per quanto riguarda le società controllate Psm (Usa) e Ansaldo Thomassen, l'Ansa Liguria riporta che in vista ci sono "partnership e cessioni azionarie".
Il piano si concentra sulla generazione di cassa ed è volto al riequilibrio della struttura patrimoniale” informa una nota di Ansaldo Energia, con l'aggiunta che “Il rilancio sarà possibile anche grazie alla significativa crescita degli ordinativi conseguita nel 2019 (oltre +30%), attesa anche per il 2020”.va crescita degli ordinativi conseguita nel 2019 (oltre +30%), attesa anche per il 2020”.

Nessun commento: