A Novara via alla piattaforma Upo Prisma

Mercoledì 27 febbraio, a Novara, nella Sala Pagani della Fondazione Novara Sviluppo (Via Bovio 6), è in programma l'inaugurazione della Piattaforma Risonanze Magnetiche Upo Prisma, che coinvolge laboratori dell'Ateneo sia nel polo novarese sia in quello alessandrino. Upo Prisma è ‌un’infrastruttura‌ ‌di‌ ‌ricerca‌ finanziata dal Fondo europeo di sviluppo regionale, che‌ ‌nasce‌ ‌dalla‌ ‌collaborazione‌ ‌di‌ ‌due‌ ‌dipartimenti‌ ‌dell’Università‌ ‌del‌ ‌Piemonte‌ ‌Orientale (Upo),‌ ‌il‌ ‌Dipartimento‌ ‌di‌ ‌scienze‌ ‌e innovazione‌ ‌tecnologica‌ ‌(Disit) ‌e‌ ‌il‌ ‌ Dipartimento‌ ‌di‌ ‌Scienze‌ ‌del‌ ‌farmaco‌ ‌(Dsf).‌
La‌ ‌piattaforma‌ ‌è‌ ‌dedicata‌ ‌alle‌ ‌tecniche‌ ‌di‌ ‌Risonanza‌ ‌Magnetica‌ ‌Nucleare‌ ‌(Nmr)‌ e mette a disposizione delle imprese le strumentazioni, il know-how e la possibilità di collaborazioni e progetti nel settore Ricerca e sviluppo.
Prisma è un centro dedicato alla Risonanza Magnetica accessibile a soggetti esterni mediante un approccio “trasparente”, dove i servizi, i costi e le relative modalità di richiesta sono pubblicati online. L’obiettivo della piattaforma è il contagio delle idee provenienti dal mondo accademico e da quello industriale, per la promozione dello sviluppo economico del territorio.
Il programma prevede i saluti istituzionali del rettore Gian Carlo Avanzi, del direttore generale Andrea Turolla e del direttore del Dsf Armando Genazzani. Poi interverranno Giovanni Battista Giovenzana, referente Prism al Dsf che descriverà la nuova piattaforma, Silvio Aime dell'Università di Torino e Angelo Ripamonti, Sales Manager di Bruker.