Fondazione Crc, alla vigilia dei rinnovi presentati i dati del bilancio 2016-2020


Giandomenico Genta,
presidente Fondazione Crc
Investimenti a valore di mercato che superano 1,6 miliardi di euro, in crescita di oltre 50 milioni dal 2016; erogazioni per oltre 93 milioni di euro, che hanno garantito sostegno a 1.650 soggetti a livello cale e per quasi 100 milioni se si aggiungono le erogazioni per progetti nazionali; 35 progetti e 19 bandi promossi, in media, ogni anno; oltre 4.500 contributi assegnati, attraverso bandi e sessioni erogative, a fronte di 7.200 richieste pervenute: questi alcuni dei dati salienti che emergono dal Bilancio di mandato 2016-2020 della Fondazione Crc, presentato pubblicamente al Teatro Toselli di Cuneo.
Alla vigilia del rinnovo del Consiglio di amministrazione e del Consiglio generale della Fondazione Crc, previsto per aprile prossimo, il rapporto “Generare risorse, restituire energie” fotografa, in maniera dettagliata, quanto è stato realizzato sia dal punto di vista della gestione del patrimonio, sia da quello dell’attività progettuale ed erogativa.
Il capitolo centrale del documento approfondisce i bandi e i progetti promossi dalla Fondazione, suddivisi in sette filoni d’intervento: generare innovazione e sviluppo, promuovere una cultura per tutti, coltivare talenti, incrementare il benessere della comunità, sostenere le piccole realtà, aprire nuovi spazi e sviluppare strategie per il futuro.
Dopo i saluti istituzionali di Francesco Profumo, presidente Acri e della Compagnia di San Paolo, di Giovanni Quaglia, presidente dell'Associazione piemontese delle Fondazioni e della Fondazione Crt, di Federico Borgna, presidente della Provincia di Cuneo e di Ferruccio Dardanello, presidente della Camera di Commercio di Cuneo, l'incontro è entrato nel vivo con le relazioni del presidente della Fondazione Crc, Giandomenico Genta e del suo direttore generale, Andrea Silvestri.
Oltre a rendicontare l’attività svolta, i tanti ospiti hanno potuto approfondire alcune delle prossime sfide più significative, grazie all’intervento dei relatori: Carlo Borgomeo, presidente di “Con i Bambini” (esperienza del Fondo nazionale per la lotta alla povertà educativa minorile), Carolyn Christov-Bakargiev, direttore del Castello di Rivoli-Museo di Arte Contemporanea; Fabrizio Ferrando, manager commerciale della Cartiera Pirinoli di Roccavione; Andrea Lucchetta, ex campione di pallavolo, che ha militato per tanti anni a Cuneo; Laura Orestano, responsabile di Socialfare. L’evento è stato moderato dalla giornalista e presentatrice Licia Colò.
“Il documento presentato - ha commentato Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Crc - racconta i risultati di quattro anni di un intenso lavoro di squadra, che ha coinvolto i consiglieri della Fondazione, il suo staff e l’intera comunità provinciale, con cui abbiamo saputo sviluppare un dialogo continuo e costruttivo. E sono particolarmente contento di poter annunciare che il bilancio 2019 è stato chiuso con il risultato migliore degli ultimi 11 anni: un’eredità preziosa che lasciamo a chi guiderà la Fondazione nel prossimo quadriennio”.