Reale Group 2019: polizze per 5,3 miliardi e un utile di 132 milioni nel preconsuntivo

L’assemblea dei delegati della Reale Mutua di Assicurazioni, in rappresentanza di circa 1.440.000 soci/assicurati, ha esaminato il bilancio preconsuntivo 2019 e approvato il bilancio preventivo e dei benefici di mutualità per il 2020.
Luca Filippone, direttore generale di Reale mUtua
I dati confermano il significativo valore apportato a Reale Group dalle recenti operazioni in ambito sia nazionale, con l’integrazione delle società italiane del gruppo austriaco Uniqa in Italia Assicurazioni , sia internazionale, con l’avvio della nuova compagnia Reale Chile Seguros, nonostante su quest’ultima rilevino gli impatti delle note recenti problematiche di carattere sociale ed economico del paese sudamericano.
L’esercizio si è caratterizzato per un profondo impegno nelle attività di trasformazione, innovazione e modernizzazione del Gruppo, elementi che gli consentiranno di affrontare le sfide future per rimanere competitivi sul mercato. Fra l'altro si è sviluppato Reale Lab 1828, il laboratorio di idee innovative del Gruppo, sono stati effettuati investimenti in alcune start up con affinità al settore assicurativo ed è proseguita la collaborazione con i partner di Eurapco, l’alleanza delle mutue europee di cui Reale Mutua fa parte.
Il preconsuntivo 2019 di Reale Group evidenzia risultati positivi, con premi in crescita del 6,2% a circa 5,3 miliardi di euro e un combined ratio operativo Danni che si attesta al 98,3%. L’utile del 2019 è previsto pari a 132 milioni (148 milioni nel 2018, che diventano 133 milioni al netto degli elementi straordinari che hanno avuto impatto sullo scorso esercizio), con risultati positivi in pressoché tutte le società del Gruppo. L’indice di solvibilità ammonta al 265%, valore tra i più elevati in Europa. Per il 2020 sono previsti premi in lieve calo (-0,6 %), di cui quelli dei rami Danni in crescita (+3%) e quelli dei rami Vita in diminuzione (-6,6%).
Per il prossimo esercizio è stimato un utile in crescita a oltre153 milioni, un rafforzamento del patrimonio netto e un indice di solvibilità sempre di livello elevato (258%).
Quanto alla capogruppo Reale Mutua, i dati del 2019 si caratterizzano per un andamento tecnico nel complesso positivo, con un aumento del 9,0% dei premi di lavoro diretto (2,4 miliardi), con un forte sviluppo nei rami Vita (+23,6%) e un incremento, seppur più contenuto, nei rami Danni (+1,9%), sospinto sia dalla componente non Auto (+1,8%) sia da quella Auto (+ 2,2%). L’utile di esercizio, determinato utilizzando i principi contabili internazionali, scende a 80,5 milioni (134,4 milioni a consuntivo 2018, comprendendo gli elementi straordinari positivi), principalmente a causa degli impatti degli eventi naturali; ma il risultato di esercizio, calcolato secondo i principi contabili nazionali, è in incremento (141,8 milioni, contro i 106,8 milioni del 2018), L’indice di solvibilità, ammonta al 351%, confermandosi anche per la Capogruppo tra i più elevati a livello europeo.
Se le previsioni saranno confermate, Reale Mutua chiuderà l’esercizio 2020 con un utile civilistico di 109,5 milioni (€ 124,7 milioni con i principi contabili internazionali). I premi di lavoro diretto per il 2020 sono attesi in decremento del 4,0%, a causa dell’effetto combinato del prevedibile andamento dei rami Vita (-15,3%) e di quello dei rami Danni (+2,6%).
Alla luce dei risultati di bilancio attesi, l’assemblea dei delegati di Reale Mutua ha deliberato per il 2020 l’erogazione di benefici di mutualità a favore dei soci/assicurati per un importo pari a circa 9,6 milioni, dei quali 7,4 milioni per polizze dei rami Danni e 2,2 milioni per prodotti dei rami Vita. In continuità con quanto effettuato negli scorsi anni e in linea con lo spirito mutualistico di Reale Group, nel prossimo esercizio anche le controllate Italiana Assicurazioni e Reale Seguros destineranno, complessivamente, 1,2 milioni in provvedimenti a favore dei propri assicurati. Inoltre, con l’obiettivo di far sentire la vicinanza di Reale Group a famiglie e aziende clienti, colpite nei mesi scorsi dai disastrosi eventi atmosferici, sono stati previsti interventi specifici nei loro confronti, stanziando un importo aggiuntivo fino a 5 milioni.
E’ stata confermata la destinazione dell’1% dell’utile consolidato di Gruppo a Reale Foundation, la fondazione corporate di Reale Group, che interviene a supporto delle comunità in cui Reale Group è presente e opera.
Luigi Lana, presidente di Reale Mutua ha commentato: “ Sono convinto che la nostra forza nel f
Luigi Lana, presidente di Reale MUtua
ronteggiare a testa alta le avversità dell’attuale contesto risieda nell’elevata professionalità e determinatezza delle persone che operano per Reale Group e nei principi mutualistici che, da oltre 190 anni, guidano la nostra società e che dimostrano di continuare a essere più che validi”.
E Luca Filippone, direttore generale di Reale Mutua, ha sottolineato: “Il nostro sforzo si sta focalizzando molto in una profonda trasformazione e modernizzazione di Reale Group, supportate da nuove competenze e investimenti importanti in strategie, processi e prodotti innovativi. Riteniamo che la modernizzazione unita ai nostri valori storici e allo sviluppo in ambito internazionale siano gli ingredienti di successo del nostro futuro”.tua conta oltre 5 milioni di clienti e più di 3.700 dipendenti. 

Nessun commento: