Medaglia d'argento a Università di Torino per la sostenibilità ambientale e sociale

Stefano Geuna, rettore Università di Torino
L’Università di Torino è il secondo ateneo italiano nella classifica GreenMetric 2019, che valuta, a livello internazionale, la sostenibilità ambientale e sociale di circa 800 campus universitari. Nell’edizione appena pubblicata, l'Ateneo torinese si è piazzato al secondo posto tra le 29 università italiane partecipanti, preceduto solamente da quello di Bologna. Una conferma per UniTo, che già nel 2018 aveva conquistato la medaglia d’argento.
A livello internazionale invece, l’Università di Torino migliora ulteriormente la sua posizione classificandosi al 41° posto su 780 università partecipanti. Una crescita continua: nel 2018 aveva raggiunto la 47ma posizione, nel 2017 la 55ma.
Il ranking assegna un punteggio in base ai dati inviati dagli atenei sulle azioni e sulle politiche attuate per ridurre i consumi e migliorare la sostenibilità. Il questionario utilizzato, che è rivisto ad ogni edizione, mira a mettere in luce gli sforzi ecologici compiuti dalle università e suggerisce possibili aree di intervento, che spesso richiedono il coinvolgimento degli altri enti e attori locali. La classifica prende in considerazione gli indicatori relativi a: infrastrutture (dati generali dell’ateneo, aree verdi e budget dedicato alla sostenibilità); energia (consumi e politiche per ridurne l'impatto); rifiuti (trattamento e riciclo); acqua (conservazione e riciclo); trasporti (politiche per la mobilità sostenibile nelle sedi universitarie); didattica e ricerca (corsi, progetti e prodotti di ricerca in materia di sostenibilità e diffusione delle conoscenze alla società).
Per velocizzare e migliorare la transizione verso un “mondo verde”, nel 2016 l'Università di Torino ha varato il progetto UniTo Green Office di Ateneo, con l'obiettivo di promuovere, progettare e realizzare azioni e iniziative verso una maggiore sostenibilità ambientale nelle sedi universitarie, collaborando inoltre con enti e attori del territorio.
L'Università di Torino aderisce da sei anni alla classifica degli atenei eco-sostenibili creata dall'Università indonesiana di Jakarta, con l'obiettivo di spingere decisori e stakeholders a impegnarsi nella lotta ai cambiamenti climatici, con una gestione efficiente di acqua e energia, riciclaggio dei rifiuti e mobilità sostenibile e di promuovere nella società comportamenti maggiormente attenti alla tutela ambientale.

Nessun commento: