MagazziniOz e CasaOz esempi virtuosi d'inserimento lavorativo e di accoglienza


A cinque anni dalla nascita, i MagazziniOz hanno incontrato sostenitori e amici nella propria sede, a Torino, per l' evento intitolato “Sbilanciamoci/19. 5 anni di MagazziniOz. 12 anni di CasaOz. Un percorso unico fatto di storie, inclusione, cura”.
Sono stati condivisi, innanzi tutto, gli elementi che evidenziano la crescita dei MagazziniOz come realtà commerciale torinese, riuscendo a trasformarli in un eccellente esempio di imprenditoria sociale. Il focus, però, ha riguardato il cuore sociale di MagazziniOz, ovvero i percorsi di formazione professionale e inserimento lavorativo, specificamente rivolti a giovani e persone che partono da una situazione di svantaggio sociale, avendo particolari difficoltà nell’accedere al mondo del lavoro.
L’obiettivo dei percorsi di formazione e inserimento lavorativo è creare, attraverso un modello inclusivo innovativo, contesti che favoriscano l’integrazione effettiva di cittadini con disabilità e migranti, facendo dei MagazziniOz un luogo multiabile, multietnico e multiculturale.
Tale modello si realizza in due progetti attualmente attivi ai MagazziniOz, il primo dei quali è Il mio posto nel mondo - Imparando un lavoro con i MagazziniOz, che si confermano sede per la formazione e l’inserimento lavorativo di giovani diversamente abili, già ospitati da CasaOz o segnalati dai servizi territoriali. Si tratta di giovani che, giunti in età adulta, hanno il desiderio e il diritto di pensare e imparare come avvicinarsi al mondo del lavoro.
Il progetto è iniziato a fine 2018 e continuerà fino a dicembre 2021. I sostenitori finora sono Compagnia di San Paolo, Fondo di Beneficenza Intesa San Paolo, Fondazione San Zeno, Fondazione Cattolica Assicurazioni, Fondazione Bracco; Cuki Cofresco, Lavazza.
L'altro progetto della cooperativa è “La diversità è bellezza”, implementato a inizio 2019 e con durata anch’esso fino al 2021, che accompagna i giovani migranti, accolti nei programmi per titolari di protezione internazionale, nei percorsi formativi e di inserimento lavorativo. Fin dalla nascita i MagazziniOz si sono impegnati nell’inclusione di giovani migranti e, per questa attività, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha conferito alla cooperativa il premio “Welcome. Working for refugee integration” nell’anno 2018, un riconoscimento per il rilevante impegno dimostrato nella promozione di programmi specifici per l’inserimento lavorativo dei rifugiati. Il progetto è sostenuto finora da Reale Foundation.
I due progetti, nella loro durata triennale, hanno un costo totale di 780.000 euro e, a oggi. ne sono stati raccolti 586.500.
Dal 2014, i MagazziniOz hanno attivato 53 percorsi di inserimento lavorativo, di cui 44 percorsi sono stati rivolti a persone che partivano da una situazione di svantaggio (diversamente abili o migranti).
Sono state presentate anche le progettualità di CasaOz che, da oltre 12 anni, è un luogo di accoglienza per bambini e ragazzi che affrontano la malattia e per le loro famiglie. L’attività dell’associazione si diversifica in accoglienza diurna, rivolta a tutti i bambini, ragazzi e alle famiglie che vivono l’esperienza della malattia di un figlio; accoglienza notturna, servizio offerto grazie al progetto ResidenzeOz, ossia 4 mini-appartamenti messi a disposizione delle famiglie che giungono a Torino per garantire le cure necessarie ai propri figli negli ospedali del territorio. L’obiettivo di CasaOz è far ritrovare ai propri ospiti la quotidianità portata via dalla malattia.
Dal 2007, anno di inizio delle attività, CasaOz ha ospitato, per l’accoglienza diurna, oltre 2.300 persone per circa 80.000 presenze complessive e, per l’accoglienza notturna, circa 350 ospiti per circa 140 nuclei famigliari.
All’evento sono intervenuti alcuni sostenitori dei progetti di MagazziniOz tra cui Alberto Anfossi, Segretario generale di Compagnia di San Paolo; Adriano Tomba, Segretario generale di Fondazione Cattolica Assicurazioni; Federica Dindo, programme manager di Fondazione San Zeno; Carlo Bertolino, direttore marketing di Cuki Cofresco; Virginia Antonini, responsabile Sostenibilità di Reale Foundation.
Alberto Anfossi ha detto: “La Compagnia di San Paolo ritiene che i MagazziniOz rappresentino un interessante esempio di realtà che lavora sul territorio per offrire opportunità di formazione e occupazione, creando nello stesso tempo occasioni di incontro e condivisione per favorire la partecipazione alla vita sociale e l’inclusione di tutti. Inoltre, la Compagnia, in linea con gli orientamenti europei e nazionali, crede nell’economia sociale come generatore di valore e ricchezza, motore di sviluppo e di occupazione per il territorio. I MagazziniOz hanno proposto un nuovo modello che va in questa direzione: una collaborazione tra profit e no profit, una progettualità strutturata e un importante investimento negli ultimi anni per aumentare la competitività e innovare le pratiche manageriali, nell’ottica della sostenibilità”.

Nessun commento: