Guala Closures: in aumento fatturato profittabilità e generazione di cassa

Marco Giovannini
presidente e ad Guala Closures
“Nei primi nove mesi del 2019 abbiamo continuato a registrare solidi risultati in termini di fatturato, profittabilità e in forte miglioramento nella generazione di cassa; così, proprio grazie alla robusta crescita di quest’ultima e nonostante la stagionalità del business e il forte incremento dei ricavi, siamo riusciti a mantenere il livello di indebitamento in linea con il primo semestre” : è il primo commento di Marco Giovannini, presidente e amministratore delegato di Guala Closures, la società di Spinetta Marengo a capo dell'omonimo gruppo, rilasciato con la comunicazione dei dati al 30 settembre. Giovannini ha poi anticipato che “i risultati dei primi nove mesi ci permettono di prevedere un 2019 in solida e continua crescita in termini di fatturato e generazione di cassa rispetto all’anno scorso.”
I ricavi netti consolidati al 30 settembre sono pari a 448,1 milioni, in aumento di 51,1 milioni (+12,9% a cambi correnti e *12,7% a cambi costanti) rispetto alla stessa data 2018. La crescita su base organica del 3,5% è stata rafforzata dal contributo (+9,1%) derivante dall’acquisizione di Ucp. effettuata a fine 2018.
L'ebitda rettificato consolidato ammonta a 79,3 milioni, con un incremento di 5,8 milioni (+7,9%), per cui l’incidenza sui ricavi netti è stata pari al 17,7%.
Il risultato netto del periodo migliora di 13,1 milioni passando da una perdita di 11,5 milioni nei primi nove mesi 2018 ad un utile di 1,5 milioni nei primi nove mesi 2019. Il miglioramento deriva dall’incremento del margine operativo lordo e dalla riduzione degli oneri finanziari netti (3,4 milioni), parzialmente compensati dall’incremento degli ammortamenti (20 milioni). Tale miglioramento risente anche della riduzione delle imposte sul reddito.
Al 30 settembre, l’indebitamento finanziario netto è pari a 485,9 milioni, mentre ammontava a 459,509 milioni al 31 dicembre scorso.

Nessun commento: