Dalla Fondazione Crt per l'Arte moderna acquistate quattro opere ad Artissima

Domenica 3 novembre si è conclusal a Torino, la ventiseiesima edizione di Artissima. L' Internazionale d’arte contemporanea, diretta da Ilaria Bonacossa, si è riconfermata tra i grandi appuntamenti internazionali dell’arte contemporanea: 55.000 visitatori, 43 Paesi rappresentati in fiera, più di 5.500 collezionisti da tutto il mondo, sei premi, 1.500 giornalisti, 46 partner e sponsor.
E la Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea Crt ha confermato, anche quest’anno, il proprio impegno nelle acquisizioni alla fiera internazionale Artissima 26. Le opere acquisite, come l’intera collezione della Fondazione, sono concesse in comodato gratuito al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e alla Gam - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino.
La Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea Crt opera con la consulenza di un Comitato Scientifico internazionale composta da Sir Nicholas Serota, Manolo Borja-Villel, Francesco Manacorda, Beatrix Ruf, Rudi Fuchs, Carolyn Christov-Bakargiev e Riccardo Passoni.
Nell’edizione 2019 di Artissimam la Fondazione ha acquistato quattro opere di valore commerciale complessivo di oltre 250.000 euro.
La Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea Crt ha inoltre acquisito 32 volumi, per un valore commerciale di 17.500 euro, nell’ambito di Flat, appuntamento internazionale dedicato al libro d’artista e d’arte contemporanea alla sua terza edizione. Le opere acquisite confluiranno nell'apposito fondo istituito alla Gam– Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, il Fondo Giorgio Maffei, dedicato al noto bibliofilo torinese.
Premi
La terza edizione del Premio Flat- Fondazione Arte Crt, ideato dalla Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea Crt, è stato assegnato al progetto editoriale Taxonomy of The Barricade. Image Acts of Political Authority in May 1968 di Wolfgang Scheppe, proposto da Nero Editions, che verrà realizzato in occasione dell’edizione 2020 della fiera.
Invece, è Yuri Ancarani (Ravenna, 1972), artista presentato dalla galleria Isabella Bortolozzi di Berlino, il vincitore dell’Ogr Award, premio finalizzato all’acquisizione di un video selezionato tra tutte le proposte delle gallerie partecipanti ad Artissima, giunto quest’anno alla sua terza edizione. L’opera vincitrice, Lapidi (2018), andrà ad accrescere la Collezione della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea Crt e verrà presentata alle Ogr, centro di produzione e sperimentazione culturale tra i più dinamici a livello europeo.
Il premio Ogr Award riconferma il ruolo di Artissima come catalizzatore di energie creative, attivatore di sinergie tra le diverse realtà culturali del territorio, con l’obiettivo di rafforzare la rete di collaborazioni tra gli attori culturali della città di Torino.

Nessun commento: