Cuneo, Provincia e Fondazione Crc alleate per i Fondi strutturali europei 2021-2027

Giandomenico Genta, presidente Fondazione Crc
La Provincia di Cuneo e la Fondazione Crc hanno avviato un cantiere di lavoro finalizzato a individuare le priorità strategiche per il territorio, da candidare all’inserimento nella programmazione regionale per il prossimo settennio di Fondi Strutturali Europei 2021-27. I prossimi mesi, infatti, saranno decisivi per la stesura dei cosiddetti Programmi Operativi Regionali, in particolare relativi al fondo Fesr (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale), uno dei principali fondi strutturali europei, focalizzato su innovazione e ricerca, sviluppo digitale, sostegno alle piccole e medie imprese, economia sostenibile per l’ambiente, con fondi dedicati anche alle regioni transfrontaliere come il Cuneese.
L’obiettivo del cantiere avviato è la stesura di un piano di posizionamento che guarda al 2029 (ultimo anno del ciclo di programmazione 2021-27), grazie al quale la provincia di Cuneo potrà essere più focalizzata e più efficace nell’interlocuzione con la Regione Piemonte nell’ambito delle scelte di programmazione. Il lavoro potrà avvalersi delle ricerche già effettuate dalla Fondazione Crc tramite il suo Centro Studi e Innovazione, in particolare dell’analisi “Scenari per la provincia di Cuneo al 2030”, realizzato in collaborazione con Prometeia, nell'aprile 2018, del dossier socio-economico di ottobre 2019 e dei Quaderni di ricerca sui vari temi prioritari per la Granda, materiali tutti disponibili sul sito web della Fondazione all’indirizzo www.fondazionecrc.it/index.php/analisi-e-ricerche/ricerche. I
l contributo di idee di tutti gli enti del territorio interessati è un fattore importante di successo per questa fase di lavoro e può essere fornito contattando gli uffici della Fondazione Crc.

Nessun commento: