Capitalizzazione delle quotate piemontesi in ottobre è aumentata di 6,6 miliardi Società per società tutti i valori di Borsa

L'ad Carlo Messina e il presidente Gian Maria Gros-Pietro
Intesa Sanpaolo al primo posto con 39,235 miliardi di euro
E' cresciuto di 6,6 miliardi di euro, in ottobre, il valore riconosciuto dalla Borsa di Milano al listino piemontese. Al 31 del mese scorso, infatti, le 32 quotate subalpine hanno fatto registrare, insieme, la capitalizzazione di 113,463 miliardi, il 6,18% in più rispetto ai 106,861 miliardi emersi al 30 settembre.
Ed ecco, in ordine decrescente per valore, la capitalizzazione delle quotate piemontesi al 31 ottobre scorso e, tra parentesi, al 30 settembre, sempre in milioni di euro: 1) Intesa Sanpaolo 39.234,58 (38.043,87 al 30 settembre); 2) Fca 21.693,37 (18.343,20); 3) Exor 16.494,92 (14.808,60); 4) Diasorin 5.645,98 (5.934,48); 5) Italgas 4.677,09 (4.786,30); 6) Buzzi Unicem 4.172,08 (3.986,97); 7) Sias 3.532,93 (3.626,45); 8) Iren 3.607,52 (4.459,35); 9) Ubi Banca 3.118,16 (2.947,23); 10) Astm 2.792,20 (2.872,24); 11) Autogrill 2.237,78 (2.257,03); 12) Reply 2.182,88 (2.006,66); 13) Juventus 1.424,93 (1.335,58); 14) Tinexta 626,14 (563,97);
15) Guala Closures 404,00 (401,12); 16) Dea Capital 360,74 (362,19; 17) Cofide 323,21 (326,09); 18) Basicnet 292,19 (266,61); 19) Prima Industrie 138,24(126,87); 20) Pininfarina 95,43 (92,01); 21) Bim-Banca Intermobiliare 83,35 (95,26); 22) Pattern 48,34 (50,33); 23) Cover 41,14 (42,37); 24) Centrale Latte d'Italia 38,08 (36,15); 25) Fidia 20,01 (20,39); 26) Italia Independent 18,40 (17,06); 27) M&C 13,18 (15,04); 28) Conafi 11,59 (11,36); 29) Cdr Advance Capital 11,24 (12,59); 30) Borgosesia 7,09 (7,54); 31) Ki Group 4,74 (5,55); 32) Visibilia Editore 0,37 (0,77).
Il gruppo formato dalle quotate piemontesi rappresenta, a fine ottobre, il 18,28% della capitalizzazione di tutta Piazza Affari.

Nessun commento: