Piemonte, oltre 17.000 gli ultrasettantenni titolari di un'impresa individuale (7,4%)

Le attività agricole fanno bene. Ancora di più agli anziani. Lo dimostra, fra l'altro, la constatazione che, in Italia, dei 303.000 titolari di impresa individuale che hanno più settant'anni, 173.000 sono imprenditori agricoli. In Piemonte, in particolare, la loro quota è del 56,5%. La regione, infatti, conta 9.808 “nonni” imprenditori attivi nell'agricoltura, a fronte dei 17.366 “over 70” titolari di ditta individuale.
Il secondo settore con più imprenditori anziani in Piemonte è il commercio, però, nettamente staccato dall'agricoltura potendo vantarne poco più di 3.000. E solo al terzo posto si trovano le attività manifatturiere, che non arrivano neppure a 990.
Ne ha scritto L'Economia del Nord Ovest, supplemento che il Corriere Torino pubblica ogni lunedì, precisando anche il numero di imprenditori agricoli con più di settant'anni, per provincia: Alessandria 1.993; Asti 1.279; Biella 215, Cuneo 3.674; Novara 250; Torino 2.106; Verbania 42; Vercelli 309.
Per singola provincia piemontese, è' stato riportato anche il numero di over 70 titolari di ditte individuali con la rispettiva quota (tra parentesi) del totale degli imprenditori individuali nella stessa provincia: Alessandria: 2.808 (11,7%); Asti 1.739 (11,6%); Biella 553 (6,3%); Cuneo 4.617 (11,0%); Novara 763 (4,8%); Torino 5.841 (5,2%); Verbania 380 (5,2%); Vercelli 665 (7,0%).  In tutto il Piemonte ne sono stati censiti 17.366 (7,4%).
Dunque è Alessandria la provincia piemontese con la più alta densità di ultrasettantenni titolari di ditte individuali; mentre quella di Novara ne ha la quota più bassa.
Comunque, in Piemonte, le ditte individuali attive sono 235.264, così nelle diverse province: Alessandria 24.091; Asti 15.044; Biella 8.727; Cuneo 41.832; Novara 15.899; Torino 112.850; Verbania 7.289 e Vercelli 9.532 .

Nessun commento: