Juventus: a Paratici 2,845 milioni di euro ad Agnelli e Nedved poco più di 500.000

Fabio Paratici con Pavel Nedved e Andrea Agnelli
“Presidente e vice presiedente della Juventus hanno avuto dalla “loro” società, tra tutti e due, un emolumento annuo di gran lunga inferiore a quello incassato dal responsabile sportivo. Infatti, il chief football officer, cioè Fabio Paratici, per il periodo 1 luglio 2018-30 giugno 2019, ha ottenuto 2.845.500 euro, mentre il presidente Andrea Agnelli ha ricevuto 504.200 euro e il suo vice, Pavel Nedved, esattamente 1.000 euro in meno, giusto per marcare la differenza”.
L'indiscrezione è stata pubblicata dal Corriere di Torino, edizione locale del Corriere della Sera. Il quotidiano ha riferito che i compensi corrisposti agli amministratori, ai componenti del Collegio sindacale e ai dirigenti con responsabilità strategiche (tre) si trovano nella relazione sulla remunerazione, documento appena approvato dall'assemblea degli azionisti della società bianconera, che ha chiuso il bilancio a con la perdita di 39,9 milioni e l'approvazione della delega al consiglio di amministrazione per l'aumento di capitale fino a 300 milioni entro il 30 settembre prossimo.
Dalla stessa relazione emerge che i top manager Giuseppe Marotta e Aldo Mazzia, entrambi usciti 25 ottobre 2018, hanno ottenuto per i quattro mesi scarsi di attività nell'anno scorso, 1.392.600 euro il primo e 706.200 euro il secondo.
Ed ecco i compensi ricevuti dagli altri consiglieri di amministrazione della Juventus per il periodo 1 luglio 2018-30 giugno 2019: Maurizio Arrivabene 25.000 euro, Paolo Garimberti 73.900, Assia Grazioli Venier 38.200, Caitlin Mary Hughes 41.800, Daniela Marilungo 40.000, Francesco Roncaglio 60.900 e Enrico Vellano 25.500.

Nessun commento: