Il Forum Aldo Milanese lancia la ricetta "fare rete per uscire dalla crisi"

Luca Asvisio, presidente dell'Ordine commercialisti di Torino
Fare rete” con un “Modello Torino” che sia anche di riferimento al Paese per uscire dalla crisi, valorizzando le competenze e contrastando la perdita della capacità di aggregarsi sulla base di obiettivi condivisi. E’ la proposta che sarà lanciata dal Forum Aldo Milanese intitolato “Il potere delle connessioni per rigenerare valore”, il 28 ottobre, a Torino, al Centro congressi del Lingotto, organizzato dall'Ordine dei Commercialisti di Torino.
Esponenti del mondo della professioni, dell’industria, dell’università, della finanza, della cultura, del giornalismo, dello sport, racconteranno storie, esperienze, proporranno azioni concrete. Sarà un momento di dialogo tra le istituzioni: al mattino in un incontro interno, al pomeriggio in un confronto pubblico, articolato in quattro tavoli, in cui saranno presentati estratti della sessione preliminare. A fare gli onori di casa il presidente dei Commercialisti torinesi, Luca Asvisio.
All’incontro è prevista la partecipazione di Massimo Miani, presidente del Consiglio nazionale dei Commercialisti, Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio, Dario Gallina, presidente dell’Unione Industriale di Torino, Licia Mattioli, vicepresidente di Confindustria, Corrado Alberto, presidente Api Torino, Fabrizio Cellino, vicepresidente Confapi, Giorgio Marsiaj, presidente Amma, Stefano Geuna, rettore dell’ Università degli Studi Torino, Guido Saracco, rettore del Politecnico di Torino, Giulio Biino, del Consiglio nazionale Notariato, Simona Gabbri, presidente dell’Ordine Avvocati Torino, Vincenzo Ilotte, presidente della Camera di Commercio di Torino, Francesco Profumo, presidente della Compagnia di San Paolo, Giovanni Quaglia, presidente della Fondazione Crt, Valter Cantino, direttore del Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Torino, Maurizio Gallo Orsi, presidente Consiglio Notarile di Torino, Mario Napoli, Consiglio nazionale Forense, Bruno Villois, Dipartimento di Management e Tecnologia dell’Università Bocconi.
Porteranno la loro testimonianza: Allegra Agnelli (presidente Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro), Massimiliano Allegri (allenatore calcio), Alberto Ansaldi (amministratore delegato Ospedale Koelliker), Mauro Berruti (aAllenatore pallavolo), Elio Catania (presidente Gruppo Tecnico Crescita digitale delle imprese Confindustria), Paolo Damilano (presidente Filmcommission Piemonte), Alberto Mingardi (direttore generale Istituto Bruno Leoni), Maurizio Molinari (direttore de La Stampa) Ugo Nespolo (artista), Rinaldo Ocleppo (presidente Gruppo Dylog Buffetti) Carlo Petrini (fondatore Slow Food), Maurizia Rebola (direttrice della Fondazione Circolo dei lettori di Torino), Benedetto Santacroce (docente Università Cusano Roma), Isidoro Trovato (giornalista economico del Corriere della Sera), Alessandro Varaldo (amministratore delegato Banca Aletti - Gruppo Banco Bpm).

Nessun commento: