Boom della Fca in Borsa dopo la conferma del possibile matrimonio con Psa-Peugeot

John Elkann, presidente di Fca con l'ad Mike Manley
Da Londra, nella mattina di oggi, 30 ottobre, Fca ha diramato il seguente comunicato stampa intitolato “Notizie in merito ad una possibile operazione strategica”. La nota dell'impresa presieduta da John Elkann, recita: “A seguito di recenti notizie in merito ad una possibile operazione strategica tra Groupe Psa e il Gruppo Fca, Fiat Chrysler Automobiles N.V. conferma che sono in corso discussioni intese a creare un Gruppo tra i leader mondiali della mobilità. Fca non ha al momento altro da aggiungere”.
Va ricordato solo che Psa è il gruppo francese costituito dai marchi Peugeot, Citroen, Ds e Opel, Quotato in Borsa, Psa ha come azionista di riferimento la famiglia Peugeot, erede del fondatore. Il gruppo Psa è al secondo posto per numero di vetture vendute in Europa, preceduto soltanto dal gruppo Volkswagen.
Dopo la diffusione del comunicato, l'azione Fca in Piazza Affari ha sfiorato i 13 euro, facendo segnare un incremento superiore al 9% e risultando la blue chip con il maggiore rialzo. Inoltre, ha fatto fare un balzo anche alla controllante Exor, la quale, a sua volta, ha scavalcato il muro dei 65 euro con l'incremento vicino al 5%.

Nessun commento: