Nuova iniziativa Compagnia di San Paolo per valorizzazione della Reggia di Venaria

È stato inaugurato, alla Venaria Reale di Torino, il Giardino del Tempio di Diana, progetto ideato in collaborazione con il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude e realizzato con il coinvolgimento dei ragazzi del Corso per Giardinieri.
La Compagnia di San Paolo ha sostenuto il progetto in ricordo della compianta Rosaria Cigliano, per anni responsabile del settore Arte della fondazione torinese, ricordata sempre per il suo impegno appassionato e competente, profuso nella valorizzazione del patrimonio artistico.
Il riallestimento paesaggistico del Giardino del Tempio di Diana nel Parco della Reggia di Venaria rientra nell’ambito della valorizzazione del sistema delle residenze, attuata attraverso il fil rouge dei parchi storici e del paesaggio, componente di grande attrazione e suggestione, di valenza strategica e di importanza crescente per concretizzare una politica attrattiva che permetta a Torino, con il suo territorio, di essere protagonista del panorama culturale internazionale.
All'inagurazione hanno partecipato Paola Zini, presidente del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, Guido Curto, direttore del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, Francesco Profumo, presidente della Compagnia di San Paolo, Alberto Anfossi, Segretario generale della Compagnia di San Paolo.
Con gli architetti del Consorzio, Alessia Bellone e Maurizio Reggi, che curano il progetto di recupero complessivo del parco, la Compagnia di San Paolo ha scelto di occuparsi di un sito tra i più paesaggisticamente apprezzabili, collocato ai limiti del parco e alla fine del percorso d’acqua che si avvia dalla Fontana dell’Ercole, anche quest'ultima oggetto di un restauro innovativo con il contributo della Compagnia.
La collaborazione che si è sviluppata tra la Compagnia, il Consorzio e la Regione Piemonte con fondi europei - sin dal 2015 - sul Corso per Giardinieri d’arte, via via si sta ampliando sia radicandosi come strumento per la valorizzazione delle Residenze sia allargando lo scenario al contesto nazionale ed internazionale.
La Compagnia di San Paolo è socio del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude alla quale riconosce due milioni di euro all'anno (la Fondazione 1563, ente strumentale della Compagnia presieduto da Piero Gastaldo, a sua volta contribuisce, annualmente, con un milione).