Alle Ogr, dove si può cantare tutti insieme Il Giorno dei cori di "Mito per la città"

Una panoramica delle Ogr di Torino
La Fondazione Crt, nell'ambito del proprio sostegno alla cultura, nelle sue molteplici declinazioni, collabora con "MITO per la città" portando alle Ogr "Open Singing", un concerto aperto alla cittadinanza, invitata a cantare insieme a coristi e direttore; un appuntamento aperto a tutti, in sintonia con la vocazione inclusiva e la vision della Fondazione e delle Ogr.
Sabato 7 settembre si terrà il Giorno dei cori, uno degli appuntamenti più attesi di MITO. Cantare in coro fa bene al cuore e alla mente – come ama ripetere il direttore artistico, Nicola Campogrande – e la proposta si delinea ,di anno in anno, con novità legate ai programmi e ai partecipanti.
Quest'anno, i cori sono quindici, non solo italiani e distribuiti in dieci concerti. Tutte le voci si riuniranno poi, a fine giornata, per cantare insieme al pubblico e al Coro Giovanile Italiano guidato da Michael Gohl in MITO Open Singing. Il direttore che nel 2016 fece conoscere il piacere di cantare tutti insieme proporrà, accanto a grandi classici, pezzi più popolari e accessibili anche ai neofiti, come le versioni corali in prima assoluta delle canzoni Che sarà di Fontana/Migliacci/Pes e La terra dei cachi di Elio e le Storie Tese.
MITO per la Città è la rassegna, nata nel 2009 come estensione di MITO SettembreMusica, che diffonde in teatri, chiese e spazi che costituiscono il tessuto dei quartieri, il programma classico del festival con concerti serali in sedi informali, prezzi popolari o gratuità per tutti e soprattutto per chi non frequenta abitualmente le sale da concerto.
Tredicigiovani allievi del Conservatorio Giuseppe Verdi, cui si aggiungono, per la prima volta, seo artisti dell’Accademia Stefano Tempia si esibiranno in concerti itineranti in Case di riposo e centri per la disabilità, sedi di servizi della salute e della cultura.

Nessun commento: