Le imprese sociali in Piemonte (4.800) aumentano più della media italiana

Sono già quasi 4.800 le imprese sociali in Piemonte e il loro numero sta crescendo, almeno in questo caso, con una media superiore a quella nazionale. Rispetto all'anno scorso, l'aumento è stato del 3,2% a fronte del 2,8% medio italiano e rispetto a cinque anni fa l'incremento piemontese è del 20,2% a fronte del 19,3% dell'intero Paese.
Così, alla fine del primo trimestre di quest'anno risultano 4.755 le imprese attive in Piemonte nei settori sociali: dall'assistenza sanitaria e sociale-residenziale e non residenziale all'istruzione. E danno lavoro a oltre 70.000 persone (+26,2% rispetto al 2014). In tutta l'Italia, operano 69.863 imprese sociali, con poco meno di 832.000 addetti ( il fatturato 2016 è stato di oltre 32 miliardi di euro).
La provincia di Torino è al quarto posto nella graduatoria italiana per numero di imprese sociali a fine marzo 2019, contandone 2.832 (+20,3% rispetto a cinque anni prima), con 35.480 addetti (+24,5%). A livello regionale, seconda è la provincia di Cuneo con 671 imprese e 7.407 occupati. Seguono le province di Alessandria (rispettivamente 352 e 6.972), Novara (320 e 6.818), Asti (206 e 2.726), Biella (160 e 5.315), Vercelli (132 e 4.163), Verbania (102 e 1.161).

Nessun commento: