Intesa Sanpaolo incorpora il Mediocredito

Intesa Sanpaolo ha comunicato che, a seguito dell’autorizzazione rilasciata dalla Banca Centrale Europea. è stato depositato, presso il Registro delle Imprese di Torino, il progetto di fusione di Mediocredito Italiano per incorporazione in Intesa Sanpaolo, la banca che ha come principale azionista la Compagnia di San Paolo. 
La fusione sarà approvata dal consiglio di amministrazione di Intesa Sanpaolo, fatta salva la possibilità, per i soci di Intesa Sanpaolo che rappresentino almeno il cinque per cento del capitale sociale, di chiedere - entro il 10 agosto 2019 - che tale decisione sia adottata dall’assemblea straordinaria.
L'eventuale domanda dovrà essere indirizzata a Intesa Sanpaolo S.p.A., Governance Capogruppo e Controllate - Soci e Gestione Assemblee, Corso Inghilterra n. 3, 10138 Torino, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno corredata dalla certificazione comprovante la titolarità delle azioni (anticipando la documentazione all’indirizzo e-mail ufficio.soci@intesasanpaolo.com).

Nessun commento: