Piemonte, tutti i dati dell'interscambio '18 con gli altri 27 Paesi dell'Unione europea

“Ha tenuto la piazza d'onore, Torino, nella classifica nazionale delle province per l'interscambio con gli altri 27 Paesi dell'Unione Europea; ma il suo vantaggio su Verona, terza, si è ridotto notevolmente, cioè di oltre un miliardo di euro”. La notizia è stata anticipata da L'Economia del Nord Ovest, inserto pubblicato ogni lunedì dal Corriere Torino, edizione locale del Corriere della Sera.
Nel 2018, infatti, l'interscambio della provincia di Torino con la Ue è stato di 22,389 miliardi di euro a fronte dei 20,023 miliardi del Veronese, che però ha fatto registrare un aumento del 4,7% rispetto ai 19,117 miliardi del 2017, mentre la provincia di Torino ha subito un calo dello 0,2% dai 22,431 miliardi dell'anno precedente.
La quota torinese dell'interscambio italiano con il resto della Ue è scesa al 4,4%, comunque ancora la più alta dopo quella della provincia di Milano, pari al 12,6%, corrispondente a 64,187 miliardi (+5,1%) dei 510,874 miliardi che costituiscono il totale nazionale.
A livello regionale, la graduatoria nazionale 2018 vede il Piemonte al quarto posto, con 49,394 miliardi (quota del 9,7%); mentre sul podio si trovano la Lombardia con 160,565 miliardi (31,4%), il Veneto con 70,719 miliardi (13,8%) e l'Emilia-Romagna con 61,201 miliardi (12%).
Al risultato piemontese ha contribuito, in misura rilevante, la provincia di Cuneo, il cui interscambio con la Ue è stato di 8,836 miliardi, il 7,5% in più rispetto al 2017. Un tasso d'incremento ancora maggiore (+7,9%), in Piemonte, l'ha ottenuto soltanto il Verbano-Cusio-Ossola, che ha registrato scambi commerciali con la Ue per 770 milioni, a fronte dei 713,4 del 2017.
Invece, il calo più forte è stato quello del Biellese, il cui interscambio 2018 è sceso del 3,9% a 1,798 miliardi dai 1,872 miliardi dell'anno precedente. Vercelli è la terza provincia piemontese con confronto negativo: 2,180 miliardi, il 2,2% meno che nel 2017. La provincia di Alessandria ha fatto registrare un interscambio con la Ue pari a 6,008 miliardi (+3,3% sul 2017) e quella di Asti per 2,374 miliardi (+3,2%).
Ed ecco, per singola provincia, le esportazioni 2018 nella Ue: Torino 11,527 miliardi (-2,4%), Vercelli 1,332 miliardi (+0,5%), Novara 3,215 (+1,2%), Cuneo 5,724 miliardi (+2,2%), Asti 1,299 (+0,5%), Alessandria 3,572 miliardi (+1,4%), Biella 1,054 miliardi (+0,4%), Verbania 443,7 milioni (+5%).
Infine, sempre provincia, i valori delle importazioni dalla Ue: Torino 10,862 miliardi (+2,2%), Vercelli 847,8 milioni (-15,9%), Novara 1,824 miliardi (+7,4%), Cuneo 3,112 miliardi (+9,6%), Asti 1,075 miliardi (-7,2%), Alessandria 2,436 miliardi (+3,1%), Biella 744,3 milioni (+0,6%), Verbania 326,3 milioni (+12,3%).

Nessun commento: