Gros-Pietro: "Intesa Sanpaolo ora valuta aumento del capitale di Neva Finventures"

Gian Maria Gros-Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo
Stiamo valutando con i partner, Fondazione Crt e Compagnia di San Paolo, un incremento significativo del capitale di Neva Finventures, il fondo per le startup che fa capo all’Innovation Center di Intesa Sanpaolo, dotato di 100 milioni di euro, dei quali 30 sono già stati investiti” Lo ha detto all'Ansa, Gian Maria Gros-Pietro, il presidente di Intesa Sanpaolo, in occasione della giornata di chiusura della Startup Week, alle Ogr di Torino.
Qui non stiamo progettando, stiamo facendo e i risultati, in termini di produzione e di prodotti, si vedranno concretamente”, ha aggiunto Gros-Pietro.
Come riferito dall'Ansa, il presidente di Intesa Sanpaolo, ha aggiunto: “A Torino e in Piemonte abbiamo tutti gli elementi per potere essere il luogo in cui si fa crescere e si raggiunge lo stadio di sviluppo industriale, le innovazioni di un settore industriale come l'automotive che è destinato a cambiare completamente, passando all'elettrico e probabilmente anche alla guida autonoma. Questo significa un cambio di paradigma, perché quando si cambia così profondamente la tecnologia, cambia inevitabilmente il modo di utilizzare l'oggetto”.
Il torinese Gros-Pietro ha poi sottolineato che “le ricadute sono positive per il mondo e, in particolare, per l'Italia, dove queste capacità produttive sono diffuse, non concentrate soltanto in Piemonte. Prendiamo per esempio tutto l'asse della Pianura Padana o Napoli, dove abbiamo una forte collaborazione con l'Università Federico II e svilupperemo le nostre attività”.
A Torino, comunque, Carlo Messina, l'amministratore delegato di Intesa Sanpaolo ha deciso di collocare l'Innovation Center del Gruppo e questa “è la dimostrazione del fatto che qui dobbiamo incentrare il nostro sforzo di innovazione per il tessuto economico” ha concluso Gros-Pietro.

Nessun commento: