Giordanengo, uno studio anche a Roma insieme con l'avvocato milanese Accinni

Il penalista Guglielmo Giordanengo
Successi con la toga, ma anche per spirito d'iniziativa. Guglielmo Giordanengo, penalista torinese molto apprezzato anche fuori Piemonte per le sue vittorie in aule di tribunale dove ha diverso diversi personalità e imprese di grande rilievo, ha appena aperto uno studio anche a Roma, insieme con il collega milanese Giovanni Paolo Accinni. Nella capitale gli studi omonimi dei due avvocati hanno stabilito la nuova sede in via Maria Adelaide 8.
Figlio d'arte, 45 anni, Guglielmo Giordanengo, laureatosi nel 1998 con lode e menzione, dopo la pratica con l'illustre penalista Cesare Zaccone, ha superato l'esame di abilitazione nel distretto della Corte d'Appello di Torino come primo classificato. Ed è risultato primo anche per il dottorato di ricerca in diritto penale italiano.
Specializzato in Diritto penale societario e fallimentare, igiene e sicurezza del lavoro, reati tributari e finanzieri, Guglielmo Giordanengo può vantare numerose affermazioni professionali, oltre che pubblicazioni su riviste specializzate, docenze, collaborazioni con vari organismi italiani e internazionali. Fra l'altro, è presidente dell'organismo di vigilanza della Juventus, di Cnh Industrial e di Abbott Medical Italia. E' anche professore a contratto di Diritto penale progredito all'Università del Piemonte Orientale.
L'anno scorso, Guglielmo Giordanengo, che nel suo studio è assistito anche dalla moglie Carlotta, ha ricevuto, a Milano, il premio Avvocato dell'Anno per la sezione penale societario, una delle specializzazioni dello Studio torinese, alla pari di quelle in diritto penale dell'economia, commerciale, bancario, fallimentare, fiscale, ambientale e per i reati contro la pubblica amministrazione.
Lo studio Giordanengo Avvocati Associati è formato anche dagli avvocati Roberto Calleri di Sala, Maurizio Anglesio, Simona Carosso, Matteo Mario Letorio e Stefano Valentini.

Nessun commento: