Damiani ora punta sul marchio Calderoni per commercializzare i diamanti sciolti

Fare di Calderoni Diamonds un riferimento, in Italia e all’estero, per la commercializzazione di diamanti sciolti. È questo un obiettivo del gruppo Damiani di Valenza, che ha rilevato lo storico brand italiano (la fondazione di Calderoni risale al 1840) circa dieci anni fa e che oggi ha creato una business unit apposita, affiancata alla tradizionale attività di gioielleria.
Abbiamo rilevato il marchio Calderoni, nome storico e tra i primi gioiellieri di via Montenapoleone, circa dieci anni fa, agli inizi della crisi economica, portando avanti la vendita di collezioni di gioielleria nei negozi Rocca 1794 – ha raccontato, a Pambianconews, Guido Damiani, presidente del gruppo da 164,1 milioni di euro di ricavi nell’esercizio 2017-18 - L’obiettivo ora è quello di crescere anche nel segmento dei diamanti sciolti, ovvero quelli non montati su gioielli, che possono rappresentare un ottimo collocamento per i risparmiatori che vogliano differenziare i propri asset, visto il valore universalmente riconosciuto di questo bene, che è inoltre un bene in esaurimento”.
Calderoni Diamonds vuole accompagnare i clienti in tutto il processo di selezione, di acquisto e della eventuale rivendita del diamante, con trasparenza e offrendo la massima qualità nel servizio. “La sicurezza – ha spiegato Guido Damiani – è innanzi tutto quella di una filiera etica, aderente ai criteri del Kimberly Process, dove ogni gemma è certifica da noi e, per i carati più importanti, anche dal Gia-Gemological institute of America. Inoltre, garantiamo i massimi livelli di trasparenza dei prezzi, il cui riferimento è il Rapaport, il listino, pubblicato ogni settimana, utilizzato come punto di riferimento dagli investitori in diamanti”.
A tutela dell’acquirente, ogni diamante naturale Calderoni è conservato in un blister CertiCard, funzionale alla sicurezza e all’anti-contraffazione: il sigillo di protezione è infatti inalterabile, con dati identificativi, che non possono essere modificati. Calderoni garantisce la qualità dei suoi diamanti non solo accompagnandoli con un certificato ufficiale, ma anche incidendo sulla pietra il numero del relativo certificato e offrendo, gratuitamente, una polizza di assicurazione.
Oggi – ha continuato Guido Damiani – i diamanti sciolti di Calderoni sono già disponibili in 300 gioiellerie, che diventeranno circa 500 nei prossimi 12 mesi. Presto sarà operativo anche un canale di vendita online, cui si affiancheranno la presenza nei negozi Rocca 1794 e la creazione di uno showroom ad hoc”.
L’offerta Calderoni spazia da diamanti naturali di piccola caratura (con prezzi a partire da 100 euro circa), destinati a diventare regali in occasioni speciali, fino a pietre più grandi da acquistare non come bene speculativo (non c’è plusvalenza nel breve termine), ma come investimento di lungo periodo.

Nessun commento: