Fondazione Cr Vercelli: erogati 2,9 milioni Villa Bertinetti diventerà centro Alzheimer

Fernando Lombardi
Contributi ad associazioni, istituzioni e vari soggetti non profit del territorio per poco meno di 2,9 milioni, l’ingresso nell’azionariato di Banca Cr Asti, l’acquisto di Villa Bertinetti e la sua trasformazione in Centro Alzheimer, il primo a essere realizzato nell’area sud della provincia: sono queste le azioni che hanno caratterizzato nel 2019 l’attività della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli. A illustrare gli interventi più significativi sono stati il presidente Fernando Lombardi e il Segretario generale Roberto Cerreia Vioglio.
Nel 2019 sono stati 209 i contributi stanziati dalla Fondazione Cr Vercelli, per complessivi 2,881 milioni di euro, “Una cifra in linea con l’attività dell’anno precedente, nonostante i tassi di interesse negativi sui mercati finanziari” hanno sottolineato Lombardi e Cerreia Vioglio. In particolare, la seconda tranche di erogazioni ha visto 67 interventi, per oltre 502.000 euro. Di questi 24 destinati al settore "Arte, attività e Beni culturali" per 268.500 euro. Fra l'altro, 165.000 sono andati al Comune di Vercelli, quale sostegno all'organizzazione di iniziative
culturali, per la gestione del Teatro Civico e delle sale comunali e per la stagione di prosa e musicale. Altri 15.000 euro sono stati destinati per lo sviluppo del progetto Muvv, che ha l'obiettivo di creare e consolidare la rete di lavoro tra i musei di Vercelli e quelli di Varallo.
Per quanto riguarda il settore “Educazione, istruzione e formazione” la seconda tranche di erogazioni è ammontata a 52.600 euro; mentre il settore “Assistenza Sociale” ha visto erogazioni per 34.000 euro, al settore “Sport e ricreazione” sono andati 19.100 euro, a quello del “Volontariato, filantropia e beneficenza” circa 40.000 euro e allo “Sviluppo locale”.
L'anno scorso ha visto la ridefinizione delle quote partecipative detenute dalla Fondazione Cr Vercelli nel gruppo Banca Cr Asti. Un iter conclusosi con la sottoscrizione dell'accordo con Fondazione Cr Biella, Fondazione Cr Asti e Banca di Asti, che prevede il conferimento a quest'ultima di tutte le azioni Biverbanca detenute dalle Fondazioni di Biella e Vercelli, con la conseguente emissione azioni proprie da parte della Banca di Asti in favore delle stesse Fondazioni.
«E' stato un percorso lungo e articolato, ma abbiamo fatto questa scelta per dare un apporto al nostro sistema e avere più risorse per sostenere il territorio – ha commentato il presidente Lombardi - Ora la Fondazione partecipa direttamente con una quota significativa, il 4,2%, al capitale della capogruppo, una banca tre volte più grande di Biverbanca, in cui avevamo il 6,14%. Inoltre, l’operazione ci ha consentito di esprimere un amministratore nel consiglio di amministrazione della Banca.”
Sempre nel 2019, la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli ha acquistato Villa Bertinetti con l’intento “di dare risposte concrete alle istanze della collettività e per favorire la crescita del territorio dal punto di vista dell'offerta di servizi strategici in ambito sociale”, come precisato dal presidente Lombardi. L’immobile risalente all’inizio del ‘900, sarà convertito in un Centro Alzheimer, una struttura che darà importanza e dignità alle persone affette da questa malattia, un presidio unico nel suo genere nella parte sud della provincia, come evidenziato dalla presidente di Avma, Paola Montano. “Siamo fiduciosi che in primavera si possano iniziare i lavori e che l’iter si concluda nell’arco di 18-20 mesi” ha detto Lombardi. E Cerreia Vioglio ha aggiunto: “Oltre all’acquisto, agli interventi edilizi, alla dotazione di arredi, la Fondazione Cr Vercelli si farà carico degli oneri straordinari e delle imposte e tasse che graveranno sull’immobile per un progetto concreto e duraturo”.

Nessun commento: