Cig in Piemonte, a novembre + 73,4% nessun'altra regione ha avuto più ore

Nuova impennata della cassa integrazione in Piemonte. A novembre, in regione, l'Inps ha autorizzato 6.891.428 ore per trattamenti di integrazione salariale, il 73,44% in più rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. Nessun altra regione ha fatto un ricorso maggiore alla Cig (in Lombardia le ore autorizzate sono state 5.670.408).
Non solo: l'incremento del Piemonte è risultato il doppio del 37,65% medio nazionale (in tutta l'Italia le ore concesse in novembre sono ammontate a 30.890.704) e il sesto mensile consecutivo. E' da luglio, infatti, che in Piemonte la Cig cresce. Tanto che la somma delle ore di Cig autorizzate nei primi 11 mesi è risultata di 30.551.220, il 10,86% in più rispetto allo stesso periodo 2018.
In particolare, a novembre, in Piemonte sono state 2.449.464 le ore di Cassa ordinaria (+92,21% nei confronti del corrispondente mese precedente) e 4.441.964 le ore di Cig straordinaria (+64,58%); mentre sono diminuite del 92,64% le ore di cassa integrazione per solidarietà, essendone state contate 130.394.
Per quanto riguarda il periodo che va dal primo giorno di gennaio all'ultimo di novembre, il Piemonte ha fatto registrare 12.962.823 ore di cassa integrazione ordinaria (+10,20% sui primi 11 mesi dell'anno passato), 17.775.080 ore di straordinaria (+11,47%) e 7.943.683 ore di solidarietà (+1,90%).
Con i dati della Cig, l'Inps ha comunicato il numero delle domande di prestazione Naspi (l'ex indennità di disoccupazione): in Piemonte, nei primi dieci mesi, ne sono state presentate 98.833, delle quali 12.018 nel solo mese di ottobre (nell'intero 2018 sono state 112.185 e l'anno prima 103.583).

Nessun commento: