Fondazione Crc lancia un nuovo progetto per l'orientamento dei giovani nel Cuneese


Giandomenico Genta, presidente Fondazione Crc 
A Cuneo, è stata presentata “la Città dei Talenti”, il progetto promosso dalla locale Fondazione Crc e cofinanziato dall’impresa sociale “Con i bambini” e tra le iniziative in cofinanziamento del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. L’ente capofila è la Cooperativa Orso, con un ampio coinvolgimento di partner attivi in ambito educativo: cooperative, agenzie formative, associazioni di categoria, Regione Piemonte, Ufficio scolastico territoriale e Fondazione Zancan. 
L’iniziativa, frutto di un percorso di co-progettazione realizzato tra il 2018 e il 2019, vede il suo cuore pulsante nella realizzazione della Città dei Talenti, uno spazio fisico pensato e strutturato a misura di bambini e ragazzi nella fascia d’età 7-13 anni: l’obiettivo è offrire loro opportunità e risorse per sviluppare maggiore consapevolezza di sé e fornire le informazioni necessarie per affrontare il mondo che li circonda e le scelte future.
La Città dei Talenti sarà inaugurata nella primavera 2020 e occuperà il secondo e il terzo piano dell’ex sede Ubi Banca di Rondò Garibaldi, acquistata dalla Fondazione Crc quest'anno.
Il progetto prevede, per ciascuna delle annualità scolastiche del triennio 2019/2022, anche specifiche azioni e percorsi orientativi sul territorio. In particolare, si articolerà su due altri assi: attività e percorsi territoriali di orientamento precoce, rivolti a bambini e ragazzi, ai loro genitori e agli insegnanti, che verranno promossi nei quattro quadranti della provincia: Alba/Bra, Cuneo, Cebano/Monregalese e Monviso (Fossano, Saluzzo e Savigliano); un corso di alta formazione sulle tecniche di orientamento precoce rivolto a operatori, orientatori e insegnanti.
Il progetto Città dei Talenti segue, integra e sviluppa il programma MoviMenti Orientamento, promosso dalla Fondazione Crc che, nel quadriennio 2015-2019, ha coinvolto nel Cuneese circa 40.000 tra ragazzi, insegnanti, genitori e imprese.
Il modello di Orientamento precoce, un vero e proprio percorso di orientamento che accompagna i ragazzi dai 9 ai 16 anni, nei passaggi più importanti per la scelta del futuro percorso di studi, presentato dalla Fondazione Crc al Miur a gennaio 2019 costituisce la base da cui prenderanno avvio le azioni progettuali della Città dei talenti., che sarà focalizzata sull’orientamento precoce, attraverso attività e interventi per sviluppare le conoscenze sulle professioni in giovanissima età.
Con queste iniziative si intende migliorare la capacità decisionale e di pianificazione del futuro professionale delle persone, aumentando le probabilità che le scelte fatte in età più avanzata siano ben “orientate”.
“La Città dei Talenti dà continuità al grande investimento realizzato negli ultimi anni dalla Fondazione Crc nel campo dell’orientamento e della lotta alla dispersione scolastica” ha commentato Giandomenico Genta, il presidente della Fondazione cuneese. Genta ha spiegato che “il progetto vuole mettere bambini e ragazzi nelle condizioni di poter fare, da adulti, scelte professionali consapevoli. Significativo è anche il luogo scelto come sede, l’edificio di Rondò Garibaldi, a Cuneo, acquistato dalla Fondazione nello scorso giugno, sul quale è in corso un progetto di ristrutturazione dedicato a far emergere i talenti delle giovani generazioni di professionisti”.
L’edificio del Rondò Garibaldi che ospiterà la Città dei talenti è al centro anche di un concorso, riservato a giovani professionisti under 40, per il restyling dell’esterno e la ri-funzionalizzazione del piano terreno e del lastrico solare. Il bando del concorso, promosso dalla Fondazione Crc, in collaborazione con l’Ordine degli architetti della provincia di Cuneo, mette a disposizione un montepremi di 30.000 euro e prevede, per il vincitore, l’assegnazione dell’incarico completo di progettazione e direzione dei lavori, per un importo di oltre 220,000 euro.
Le proposte, che vanno presentate entro il 20 novembre sulla piattaforma www.concorsiarchibo.eu/rondodeitalenti/home, saranno giudicate da una commissione composta da Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Crc Marco Cammelli, presidente della Commissione per i Beni e le Attività Culturali dell’Acr - Associazione Casse di Risparmio Italiane; Carolyn ChristovBakargiev, direttrice del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea; Chris Bangle, designer; Claudio Bonicco, presidente dell’Ordine degli Architetti di Cuneo; Pier Giorgio Giannelli, presidente dell’Ordine degli Architetti di Bologna.

Nessun commento: