Borsa: Exor al record storico di 68,72 euro ma anche Iren sale al massimo di 2,782

Seduta borsistica trionfale per Fca e la sua controllante Exor, oggi, 31 ottobre, data della conferma ufficiale dell'intesa tra Fiat Chrysler Automobiles e il gruppo Peugeot. Fca ed Exor hanno fatto segnare i maggiori rialzi non soltanto del listino Ftse-Mib, che rappresenta le 40 principali quotate; ma di tutta Piazza Affari. In particolare, l'azione Fca ha chiuso a 13,928 euro (+8,22% rispetto a ieri, quando già aveva avuto l'incremento del 9,53%) ed Exor a 68,72 euro (+5,69%).
Per Exor, che controlla anche Ferrari, Juventus e Cnh Industrial, è il nuovo record storico. E il prezzo odierno è superiore del 37,33% a quello di un anno fa.
A festeggiare il nuovo primato storico è anche Iren, al cui controllo partecipa il Comune di Torino. L'ultimo prezzo di Iren, infatti, è stato di 2,782 euro (+1,53% rispetto a ieri), mai raggiunto prima. Esattamente un anno fa, il titolo Iren valeva 1,913 euro, il 45,42% in meno.
La performance di Fca assume un valore ancora maggiore considerando che l'azione Peugeot oggi ha chiuso invece con il ribasso dell'11,18% a 22,80 euro.

Nessun commento: