B. Heroes riparte con mille startup hi-tech quest'anno in palio oltre 1 milione di euro

Guido De Vecchi, direttore generale
Intesa Sanpaolo Innovation Center 
Entra nel vivo la terza edizione di B Heroes, il programma di accelerazione, mentorship, investimento e comunicazione rivolto a startup ad alto contenuto di innovazione con sede operativa in Italia, ideato da lm Foundation, fondazione che ha lo scopo di promuovere l'innovazione per lo sviluppo sostenibile con la collaborazione di Intesa Sanpaolo.
L’edizione di quest’anno, con oltre mille startup coinvolte, ha superato i numeri delle precedenti stagioni del programma sommati tra loro. Sono quindi 1.000 le aziende pre selezionate, con un calendario di oltre 500 incontri nelle tappe locali (a Torino è in programma il 28 ottobre). Tra il 2017 e il 2018 sono state 52 le startup poi scelte per partecipare al percorso, che ha coinvolto oltre 400 esperti, tra imprenditori, mentor e campioni di innovazione.
La fase finale decreterà le migliori imprese che potranno accedere al programma.
Quest’anno, gli investimenti a disposizione per le startup che saranno inserite nel programma di accelerazione saranno di oltre un milione di euro.
B Heroes nasce per far crescere il tessuto imprenditoriale e incrementare la cultura d’impresa – ricorda Fabio Cannavale, imprenditore e ideatore di B Heroes - E’ un luogo di incontro tra idee, innovazione e aziende e quindi startup. Siamo ancora indietro nel nostro Paese, rispetto alla media europea, in termini di capitale di rischio investito in questo settore. Le idee delle giovani aziende sono spesso vincenti, ma vanno sostenute. Le startup hanno bisogno non soltanto di un contributo finanziario, ma anche del confronto con altre imprese sia giovani che affermate; oltre a un affiancamento strategico per la promozione e la comunicazione”.
In occasione degli appuntamenti in programma sul territorio, le giovani aziende incontreranno un team composto da imprenditori, manager e business angel specializzati nella selezione di startup da supportare nel percorso di crescita. I partecipanti avranno l’opportunità di presentare i propri progetti ai selezionatori attraverso momenti di confronto dedicati, nel corso dei quali i selezionatori valuteranno le aziende esprimendo un giudizio in una scala da 1 a 5, rivolgendo particolare attenzione a: team, strategia, marketing, scalabilità e impatto dei progetti.
Intesa Sanpaolo, da sempre protagonista di iniziative di ricerca e innovazione, sostiene per il terzo anno il programma B Heroes, facilitando l’incontro tra le pmi innovative e le imprese mature, lo scambio tra domanda e offerta di innovazione e nuove tecnologie.
Il supporto a B Heroes per il terzo anno consecutivo ben sintetizza quello che per noi di Intesa Sanpaolo significa essere oggi una banca al fianco delle aziende: sollecitare lo spirito imprenditoriale e lo sviluppo tecnologico anche attraverso l’Innovation Center di Intesa Sanpaolo, attivando al contempo reti relazionali tra le imprese stesse – evidenzia Stefano Barrese, responsabile della divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo - Ciò è ancor più vero se pensiamo alle giovani generazioni imprenditoriali del nostro Paese, alle quali non dobbiamo far mancare il nostro supporto”.
Dal 2018 a oggi – aggiunge Barrese - abbiamo infatti erogato oltre 80 milioni di euro a favore di circa 2.400 startup innovative, con una quota di mercato di oltre il 24%. Il nostro impegno come banca è sostenere le imprese anche oltre il credito, è per questo che continuiamo il percorso intrapreso con il progetto ‘Imprese Vincenti’: il programma di valorizzazione dedicato alle PMI”.
Intesa Sanpaolo guarda da molti anni con attenzione alle startup, costruendo le competenze dedicate e le ha fatte confluire in Intesa Sanpaolo Innovation Center, società torinese presieduta da Maurizio Montagnese. La nostra mission strategica – sottolinea Guido de Vecchi, direttore generale di Intesa Sanpaolo Innovation Center– ci vede come motore e connettore dell’ecosistema domestico e internazionale delle startup. Quest’anno supportiamo nuovamente B-Heroes nel facilitare l’incontro tra domanda e offerta di innovazione”.
Partner della selezione e degli investimenti Boost Heroes, società di partecipazioni promossa da Fabio Cannavale con più di 50 soci, che ha già investito in oltre 100 startup, negli ultimi quattro anni. Boost Heroes organizza il roadshow di B Heroes, che rappresenta il percorso di selezione per l’ammissione al programma.

Nessun commento: