Torino capitale internazionale dei fiscalisti

Ernesto Ramojno, presidente Anti
sezione Piemonte eValle d'Aosta 
Torino capitale internazionale dei fiscalisti. Dal 2 al 5 ottobre. In quei giorni, infatti, il capoluogo piemontese ospiterà sia diverse conferenze del Cfe (Tax Adviser Europe), associazione con sede a Bruxelles che rappresenta i consulenti fiscali europei e riunisce 30 organizzazioni di 24 Paesi con oltre 600.000 soci; sia il il 37° congresso nazionale dell'Anti, l'associazione nazionale dei tributaristi italiani.
Proprio la sezione Piemonte e Valle d'Aosta dell'Anti, presieduta da Ernesto Ramojno, si è incaricata dell'organizzazione dell'evento a Torino (al Centro congressi Torino Incontra e al Museo nazionale del Risorgimento), durante il quale si celebreranno il settantesimo anniversario dell'Anti, nata nel 1949 sotto gli auspici di Ezio Vanoni, allora ministro delle Finanze, e il sessantesimo anno della costituzione del Cfe.
L'iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Consiglio nazionale dell'Ordine dei commercialisti, della Regione Piemonte e della Città Metropolitana di Torino.
Tema del congresso nazionale dell'Anti è “Verso la fiscalità digitale. Opportunità e doveri del consulente fiscale”. Dopo i saluti di Ernesto Ramojno e di Gaetano Ragucci, presidente nazionale dell'Anti, il 4 ottobre mattina, sono previste le relazioni di Piergiorgio Valente, presidente del Cfe, Giovanni Ziccardi e Manfredi Bontempelli, entrambi docenti dell'Università di Milano, Andrea Perini (Università di Torino) e Giuseppe Corasaniti (Università di Brescia).
Nel pomeriggio dello stesso giorno, le relazioni saranno di Gianfranco Gaffuri (Università di Milano), Maurizio Logozzo (Università Cattolica di Milano), Giuseppe Zizzo (Università Liuc di Castellanza), Alberto Maria Gaffuri (Università Milano Bicocca) e Maria Cristina Pierro (Università dell'Insubria – Varese).
Il giorno prima, giovedì 3 ottobre, si terrà “Tax & the future”, conferenza sulla piattaforma globale dei consulenti fiscali (Gtap); mentre venerdì, in concomitanza con il congresso dell'Anti, si svolgeranno i diversi incontri del Cfe dedicati a tematiche specifiche: i partecipanti discuteranno del futuro della politica fiscale globale, delle imposte sul reddito delle società e dell'Iva, della professione del tributarista, dei modelli di business aziendali e della sostenibilità fiscale.
L'Anti ha avuto presidenti illustri, quali Giovanni Battista Adonnino, Ernesto D’Albergo, Epicarmo Corbino, Ignazio Manzoni, Victor Uckmar, Giuseppe De Angelis, Mario Boidi e Gianni Marongiu. attualmente è presieduta dal Prof. Gaetano Ragucci. L’Associazione, che ha sezioni in tutta Italia, vanta circa mille soci e si propone, attraverso incontri di studio, convegni e pubblicazioni, di approfondire le tematiche fiscali, sotto il profilo scientifico e quello delle conseguenti applicazioni professionali. Inoltre, tiene contatti con Governo e Parlamento, collaborando, quando richiesto, allo studio e alla formazione delle leggi.

Nessun commento: