Notte dei ricercatori, a Torino 9 location

Venerdì 27 settembre, alle ore 18,30, si aprirà anche a Torino la Notte Europea dei ricercatori. Fino a mezzanotte, i ricercatori incontreranno i cittadini in nove location sparse per la città. L'obiettivo della manifestazione è diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni in maniera informale e divertente. La festa si svolgerà in contemporanea con oltre 200 appuntamenti in altre città europee e italiane.
Dalla microbiologia all'astronomia, passando per lo studio del corpo umano e le applicazioni dell'intelligenza artificiale, la Notte dei ricercatori di Torino sarà un viaggio a misura di famiglia, dedicato a tutti coloro che amano le scienze, comprese quelle umanistiche.
In programma, ci sono centinaia di eventi e cinquanta postazioni, diffusi in varie location: Museo A come Ambiente (corso Umbria, 90), Mastio della Cittadella (via Cernaia, 1) Museo Egizio e Accademie delle Scienze (via Accademia delle Scienze, 6), Museo Nazionale del Risorgimento Italiano (piazza Carlo Alberto, 8), Istituto di Anatomia Dipartimento di Neuroscienze Rita Levi-Montalcini (via Pietro Giuria, 15), Inrim (corso Massimo D’Azeglio, 42), Osservatorio e Planetario Infinito (via Osservatorio, 30 - Pino Torinese), Rettorato Università di Torino (via Verdi, 8), Xkè – Il laboratorio della curiosità (via Gaudenzio Ferrari, 1).
Torna quest’anno l’appuntamento con il Tram della Scienza, a partire dalle ore 19, a cura dell’Associazione CentroScienza Onlus in collaborazione con Gtt – Gruppo Torinese Trasporti e Associazione Torinese Tram Storici.
La Notte è organizzata con il patrocinio di Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Città Metropolitana e Città di Torino, in collaborazione con la Compagnia di San Paolo e il Sistema Scienza Piemonte. La partecipazione alle attività è gratuita ed aperta a tutti.

Nessun commento: