Guala Closures, ricavi netti a 291 milioni Giovannini ottimista sul secondo semestre

Marco Giovannini, presidente
e amministratore delegato Guala Closures
Marco Giovannini, presidente e amministratore delegato della Guala Closures, quotata alla Borsa di Milano, ha manifestato soddisfazione per i risultati conseguiti dal gruppo di Spinetta Marengo nel primo semestre e ottimismo per la seconda parte del 2019.
A livello consolidato, dall'inizio di gennaio alla fine di giugno, Guala Closures ha fatto registrare ricavi netti per 291,1 milioni di euro (258,7 milioni nello stesso periodo dell'anno scorso) e un margine operativo lordo di 50,4 milioni (46,7 milioni). Quanto all'ultima riga del conto economico, è stato comunicato che l'utile netto è di 4,4 milioni (0,2 milioni nel primo semestre 2018) se non si considera l'effetto contabile Ppa (Purchase price allocation) e, invece, negativo per 3,2 milioni se lo si considera.
Comunque, il flusso di cassa generato dalle attività operative è stato di 24,8 milioni contro i 0,6 milioni del primo semestre dell'anno scorso. Di conseguenza, gli oneri finanziari netti del periodo sono scesi da 17,8 a 13,8 milioni.
E' pero aumentato l'indebitamento netto, salito a 486,2 milioni dai 476,1 milioni del primo giorno di gennaio.
Oggi, 13 settembre, in Borsa, il titolo Guala Closures ha chiuso a 6,26 euro, facendo segnare l'incremento dello 0,97 nei confronti del prezzo finale di ieri.

Nessun commento: