Cover50: +30% il fatturato della Pt Usa

Pierangelo Fassino e il figlio Alberto, al vertice di Cover50
“I risultati del primo semestre 2019 sono stati in linea con le nostre aspettative”: è stato il commento di Pierangelo Fassino, presidente e amministratore delegato, oltre che azionista di controllo di Cover 50, società torinese quotata alla Borsa di Milano, subito dopo l'approvazione dei conti, positivi, da parte del consiglio di amministrazione, composto anche dal figlio Alberto, co-amministratore delegato e Valter Cantino.
“I progetti che sono alla base del processo di crescita atteso della nostra società, infatti, stanno avanzando con successo” ha aggiunto il numero uno di Cover 50, che, a livello consolidato, ha chiuso il semestre con ricavi totali per 16,5 milioni, caratterizzati dalla predominante componente estera e dalla crescita sulle linee di prodotto PT Torino donna e PT Torino uomo.
Il fatturato estero costituisce oltre il 58% dei ricavi delle vendite totali. Giappone, Stati Uniti e Germania rappresentano i mercati di maggiore dimensione.
Il margine operativo lordo è stato di 3,4 milioni di e di 2,4 milioni l'utile netto del periodo, in linea con quelli conseguiti del primo semestre 2018 in termini di margine percentuale, ma in calo in valore assoluto, a causa dell’aumento dei costi di comunicazione e del personale, dovuto all’incremento delle risorse impiegate per lo sviluppo dell’attività. La posizione finanziaria netta è positiva per 12,6 milioni.
La controllata americana Pt Usa (al 100%), procede il proprio percorso di crescita, registrando nel primo semestre 2019 un fatturato di 2,2 milioni di dollari, in aumento del 30% circa rispetto allo stesso periodo dell’anno 2018. Inoltre, ha conseguito un utile di periodo pari a 75 mila dollari.
Riguardo le previsioni per la fine dell’esercizio 2019, il consiglio di amministrazione di Cover 50 “ritiene di poter esprimersi fiduciosamente circa il consolidamento dei risultati rispetto all’esercizio 2018, anche grazie ai risultati attesi dagli investimenti finalizzati ad ottenere un sempre maggior riconoscimento del prodotto a marchio PT”.

Nessun commento: