Street Food, aumento del 39% in 5 anni

Street food o, all'italiana, ristorazione ambulante: tra sedi di impresa e unità locali operative sono oltre 200 le attività specializzate in Piemonte (214, per la precisione) e quasi 3.000 in tutta l'Italia, al 31 marzo di quest'anno. Rispetto a cinque anni fa, il loro numero è cresciuto del 39% in Piemonte e del 48,8% come media nazionale.
Quello delle street food un settore in evoluzione, ma dove rimane forte la presenza delle tradizionali rosticcerie e friggitorie ambulanti fino all'aperitivo. Si tratta soprattutto di piccole imprese, che però occupa quasi 4.500 addetti in Italia, 310 dei quali in Piemonte (7,1%) e, in particolare, 147 nella provincia di Torino.
Per numero di imprese dedite a questa attività, la provincia di Torino è quarta a livello nazionale, contandone 131 e precede, perciò, anche Napoli che ne ha 98. Sul podio, invece, si trovano Roma e Milano, con circa 200 ciascuna, seguite da Lecce (133).
Per quanto riguarda le altre province piemontesi, a fine marzo 2019, Alessandria conta 22 imprese di ristorazione ambulante (21 alla stessa data di cinque anni fa), Asti 19 (7), Biella 6 (7), Cuneo 19 (8), Novara 10 (9), Verbania 6 (2), Vercelli 1 (2).
In Piemonte, l'incidenza delle imprese dello street food fa capo a stranieri è aumentata del 70% negli ultimi cinque, salendo così al 20%, quota pari a quella delle imprese giovanili del settore.

Nessun commento: