"Quota 100", le domande per provincia

Al 30 luglio scorso, l'Inps ha censito in Piemonte 11.298 domande relative a “quota 100”, la misura introdotta dal decreto legge del 28 gennaio di quest'anno, che consente la possibilità di accedere alla pensione, tra il 2019 e il 2021, a chi ha un'età anagrafica non inferiore ai 62 anni e un'anzianità contributiva non inferiore a 38 anni.
In particolare, per quanto riguarda le singole province piemontesi, ecco le rispettive domande presentate all'Inps: Torino 6.039, Cuneo 1.284, Alessandria 1.172, Novara 860, Asti 501, Vercelli 491 e Verbania 419.
La somma piemontese è pari al 6,85% delle 164.907 domande registrate dall'Inps il 30 luglio. Del totale nazionale, 60.479 riguardano i lavoratori dipendenti di soggetti privati, 52.607 la pubblica amministrazione, 13.729 i commercianti, 14.112 gli artigiani, 3.228 i coltivatori diretti.
La disaggregazione dei dati evidenzia, inoltre, che 61.335 domande sono state presentate da individui con meno di 63 anni di età, 72.059 con età compresa tra i 63 3 i 65 anni e 31.513 con età superiore ai 65 anni.
Gli uomini che hanno chiesto di poter beneficiare di Quota 100 sono stati 121.88 e le donne 43.019. I patronati hanno inviato 152.599 domande, mentre le richieste presentate direttamente dagli interessati sono state 12.308.

Nessun commento: