Nuova residenza del Polito per studenti disponibili a Torino altri 144 posti letto

Guido Saracco, rettore di Polito
Il Politecnico di Torino e Camplus, primo provider di housing per studenti universitari in Italia e Spagna, hanno presentato la nuova residenza per studenti aperta a Torino e intitolata a Cesare Codegone. La nuova residenza, di proprietà del Politecnico, è finanziata al 50% su fondi Miur e per il restante 50% in project financing dall’Ati Secap (costruzione) e Fondazione Ceur-Camplus (gestione). Si tratta di una nuova costruzione, che sorge nel capoluogo piemontese, in via Paolo Borsellino 38, in una posizione comoda per gli spostamenti, a pochi minuti a piedi sia dal Politecnico, sia dal centro cittadino sia dalla stazione di Porta Susa, servita dall’alta velocità.
La Residenza universitaria “Cesare Codegone” è inserita in un contesto di 4200 mq e si sviluppa su nove piani, per un totale di 132 camere e 144 posti letto, che si vanno ad aggiungere agli oltre 1600 che, oggi, Camplus gestisce a Torino. Dieci posti nella residenza saranno riservati alle nuove studentesse immatricolate a un corso di Ingegneria, nell’ambito di un accordo stipulato tra l’Ateneo e Camplus e relativo al programma “WeareHERe” per l’incentivazione dell’iscrizione femminile ai corsi dell’area ingegneristica.
Le camere, singole e doppie, completamente arredate, hanno un angolo studio, un servizio igienico di pertinenza e, in ogni stanza, è stato previsto un frigorifero a uso esclusivo dello studente. L’intero fabbricato è servito da rete Wi-Fi; ogni camera è dotata di impianto domotico, che permette di evitare sprechi energetici in assenza degli occupanti, sia sulla climatizzazione estiva/invernale che su quella elettrica. I servizi che la struttura offre sono stati studiati per soddisfare ogni esigenza quotidiana: sono a disposizione di tutti gli studenti la lavanderia, le cucine comuni, le sale studio, una sala ricreativa dotata di tv, un’ampia terrazza e un giardino.
La nuova residenza offre circa 58 posti letto con un canone di locazione a libero mercato e oltre 86 posti letto a prezzo calmierato, sempre con formula all-inclusive, che comprende l’utilizzo di tutti i servizi della struttura, riscaldamento invernale, raffrescamento estivo, utenze e Wi-Fi, con prezzi che variano in base alla tipologia di camera scelta e del periodo di permanenza.
Ha dichiarato il rettore Guido Saracco: “La costruzione della Residenza Codegone è un elemento importante per supportare l’obiettivo del Politecnico di Torino di arrivare a 40.000 studenti entro il 2024, di cui più del 60% arriveranno da fuori regione; è infatti indispensabile dotare la città di un’adeguata residenzialità, offrendo servizi specifici”.

Nessun commento: