Premio Bellisario: la "Mela d'oro" a Ripa amministratore delegato di Opel Fiber

Elisabetta Ripa, amministratore delegato di Open Fiber 
Premio Marisa Bellisario alla torinese Elisabetta Ripa. L'amministratore delegato di Open Fiber ha ricevuto la “Mela d'oro” per la categoria management. A consegnarle il riconoscimento è stato Sergio Mattarella, il presidente della Repubblica.
Elisabetta Ripa guida Open Fiber, società che ha in atto un piano di investimenti per 6,5 miliardi, finalizzati all'installazione, la fornitura e l'esercizio di reti di comunicazione elettronica ad alta velocità in fibra ottica in tutta la Penisola, con il coinvolgimento di settemila Comuni e 271 città, da Torino a Catania. Open Fiber, ha come azionisti Enel e la Cdp (Cassa Depositi e Prestiti), entrambe con il 50% del capitale.
Classe 1965, laurea in Economia e commercio alla Sapienza di Roma, poi studi all'Insead di Fontainbleau, Elisabetta Ripa ha incominciato a lavorare nel 1988, in un'agenzia pubblicitaria. Poi, nel 1990 è passata in Sip, quindi in Telecom Italia e, nel 1995, ha partecipato alla nascita di Tim. Nel 2013, è nominata amministratore delegato di Telecom Italia Sparkle (rete di oltre mezzo milione di chilometri di cavi in fibra ottica), dove lancia soluzioni innovative per le imprese, che le valgono diversi premi. Nel 2015, assume lo stesso incarico nel gruppo Telecom Argentina, coordinandone successivamente la cessione a Fintech.
Dall'inizio del 2018, Elisabetta Ripa è amministratore delegato e direttore generale di Open Fiber, società che, fra l'altro, pochi mesi fa, ha avuto un finanziamento di 3,5 miliardi, che rappresenta la più grande operazione di finanza struttura nell'area Emea per lo sviluppo di una rete in fibra ottica.
Elisabetta Ripa è anche consigliere di amministrazione di Autogrill, società novarese dei Benetton quotata in Piazza Affari. Nella classifica italiana dei primi cento top manager per reputazione sul web in maggio è risultata al trentasettimo posto, precedendo persino Gian Maria Gros-Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo, Gabriele Galateri, presidente di Generali e Rodolfo De Benedetti, presidente di Cofide e Cir.

Nessun commento: