Paolo Gallo spiega come il gruppo Italgas diventerà leader europeo d'avanguardia

Paolo Gallo, amministratore delegato di Italgas
A Londra, Paolo Gallo, l'amministratore delegato di Italgas, ha presentato ad analisti e investitori il piano strategico del Gruppo per il periodo 2019-2025, approvato dal consiglio di amministrazione della società presieduto da Alberto Dell’Acqua.
Il nuovo piano si articola su quattro direttrici: (i) innovazione e trasformazione digitale della società, attraverso la digitalizzazione degli asset e dei processi e lo sviluppo delle competenze digitali per tutto il personale; realizzazione della rete di distribuzione di gas naturale in Sardegna; nuove operazioni di m&a; ulteriore crescita organica, in termini di estensione della rete e di PdR serviti.
Il Piano prevede un significativo incremento dei programmi di investimento, pari a 500 milioni (+12,5%) rispetto al precedente, per traghettare la società nell’era digitale, rafforzandone la leadership a livello europeo, cogliendo tutte le opportunità di sviluppo e creando valore per gli Azionisti.
Più specificatamente: digitalizzazione delle reti e dei processi aziendali, per un investimento complessivo di circa un miliardo di euro. Completamento del piano di installazione degli smart meters e di 500 nuove reti digitali nel 2020. Mezzo miliardo di euro per realizzare la rete di distribuzione di gas naturale (“metanizzazione”) in Sardegna, la più avanzata tecnologicamente. Oltre due miliardi di euro per lo sviluppo organico, la manutenzione e le estensioni di rete. Piano di investimenti complessivo di 4,5 miliardi di euro, con ulteriori opportunità di investimento per circa 1,9 miliardi di euro per l’acquisizione di reti a seguito di gare d’ambito e relativi capex.
Ed è stata confermata l'attuale dividend policy.
Paolo Gallo ha detto: “Questo piano ha come focus principale la trasformazione digitale dell’azienda. L’innovazione, che sta contaminando il nostro settore, creerà due categorie di aziende: quelle di frontiera e i follower. Italgas, oggi, è leader per storia e dimensione; domani, grazie agli investimenti nel digitale, diventerà “società di frontiera”, leader a livello europeo. Alla fine di questo lungo cammino Italgas avrà una delle reti più tecnologicamente avanzate, con l’applicazione di soluzioni digitali all’avanguardia”.
Ha aggiunto: “Le partnership recentemente concluse con importanti player di livello mondiale, negli Usa con Picarro, in Cina con State Grid Corporation of China e in Grecia con Eda Thess sono il riconoscimento internazionale della bontà del cammino intrapreso. Non solo: 4,5 miliardi di euro di investimenti, in aumento del 12,5% rispetto al precedente Piano, opportunità di investire ulteriori 1,9 miliardi di euro per le gare d’ambito; questi numeri posizionano Italgas tra le principali realtà industriali del Paese, che creano valore per le comunità in cui operano e per gli investitori”.
Alla luce dei risultati conseguiti negli anni scorsi e delle attività di crescita e sviluppo intraprese – ha concluso Paolo Gallo - questo Piano rivede al rialzo tutti i principali target con la conferma dell’attuale politica dei dividendi, che si è dimostrata particolarmente remunerativa per i nostri azionisti come dimostra l’ultimo bilancio, con un dividendo in crescita del 12,5% rispetto all’anno precedente”.

Nessun commento: