Pep Guardiola rilancia l'azione Juventus Diasorin conquista quota 97,50 euro


Pep Guardiola
Quello della Juve non è l'unico successo piemontese di oggi, 22 maggio, a Piazza Affari. Infatti, se l'azione della società bianconera ha fatto segnare il maggior rialzo di tutto il listino Ftse Mib, quello che rappresenta le 40 principali quotate alla Borsa di Milano, il titolo della vercellese Diasorin non è stato da meno, avendo chiuso a 97,50 euro, prezzo che vale il suo nuovo primato storico porta a 5,455 miliardi di euro la capitalizzazione della società del tandem torinese Gustavo Denegri-Carlo Rosa, presiedente il primo, amministratore delegato e direttore generale il secondo.
Juventus. L'ultimo prezzo è stato di 1,443 euro, superiore del 5,68% a quello di ieri. E' ancora lontano, però, da quello record – 1,706 euro – raggiunto il 15 aprile scorso. Comunque, la nuova impennata è stata giustificata con le voci dell'arrivo dello spagnolo Josep (Pep) Guardiola, mister del Manchester City, a Torino, come allenatore subentrate ad Allegri, che ha mancato la conquista della Champions nonostante la dotazione di Cristiano Ronaldo.
Tornando alla Borsa, la cui seduta odierna è terminata con l'indice Fste Mib a 20.573 punti (-0,61%), va rilevato che hanno chiuso con rialzo anche le piemontesi Astm (+0,36%), Autogrill (+1,69%), Basicnet (+1,15%), Borgosesia (+2,04%), Iren (+0,18%), Italgas (+0,99%) e M&C (+4,06%).
Invece, i maggiori ribassi sono stati di Visibilia Editore (-2,48%), Ubi Banca (-1,80%), Intesa Sanpaolo (-1,79%), Reply (-1,35%) e Pininfarina (-1,10%).

Nessun commento: