Operatori museali e disabilità, nuova fase

"Operatori museali e disabilità”, il progetto nato dalla collaborazione tra Fondazione Crt e Fondazione Paideia per migliorare le competenze relazionali e professionali degli operatori museali e favorire una cultura dell’inclusione e dell’accoglienza, con particolare riguardo alle persone con disabilità, giunge a un’importante fase di diversificazione delle proprie attività.
Accanto alle proposte formative tradizionali (corsi di base, seminari e laboratori di approfondimento), infatti, sperimenta un’esperienza, a carattere laboratoriale, per la costituzione di un team pilota, finalizzato allo sviluppo di strumenti operativi e disegni organizzativi all’interno di musei che intendano connotarsi in una prospettiva realmente inclusiva.
Attraverso una formazione “itinerante”, sia rispetto ai luoghi della formazione che ai tempi di svolgimento, i partecipanti avranno l’opportunità di approcciare alcune buone prassi del Torinese, confrontarsi con il punto di vista delle persone con disabilità e i loro bisogni in un contesto di visita museale, declinare in termini operativi i nuclei tematici a fondamento del corso di base del progetto “Operatori museali e disabilità”, misurarsi con la propria capacità di elaborare project work che siano realmente implementabili nel museo di appartenenza.
Tutto questo sarà realizzabile grazie alla competenza professionale di docenti selezionati, che da anni si occupano di erogare i corsi del progetto “Operatori museali e disabilità”, alla consulenza di formatori esperti nel settore museale, al confronto con organizzazioni non profit che si occupano di disabilità. Verrà adottata una modalità didattica interattiva e dinamica, che farà del peer coaching lo strumento di lavoro privilegiato.
Il workshop, la cui partecipazione è totalmente gratuita, sarà strutturato in tre giornate: 23 settembre (9.30-18.00 al Museo A come Ambiente), 14 ottobre (9.30 – 17.30 alle Ogr-Officine Grandi Riparazioni), 11 novembre (9.30 – 17.30 al Museo Nazionale del Cinema e Centro Paideia).
La proposta si rivolge a tutti gli operatori museali che abbiano frequentato almeno il corso di base del progetto “Operatori museali e disabilità”. E’ possibile presentare la propria candidatura fino al 20 giugno prossimo.

Nessun commento: