Nuovo vertice alla Fondazione Cr Saluzzo Marco Piccat favorito per la presidenza


Marco Piccat
La Fondazione Cassa di risparmio di Saluzzo ha un nuovo consiglio di amministrazione. Al vertice dell'ente cuneese sono stati eletti Marco Piccat, Rita Bussi, Roberto Civalleri, Oreste Frandino e Domenico Sacchetto. Uno di loro sarà il prossimo presidente della Fondazione. La scelta è in calendario martedì prossimo. Alla vigilia della riunione, a Saluzzo, viene considerato quasi certo che presidente sarà nominato Marco Piccat, professore universitario di Filologia romanza in pensione e presidente della sezione saluzzese del Fai.
Molto noto localmente è anche Roberto Civalleri, attuale presidente della Cassa di Risparmio di Saluzzo, il cui capitale è totalmente posseduto da Bper – Banca popolare dell'Emilia Romagna, che l'ha rilevato dalla Fondazione di Saluzzo nel dicembre del 2016. Proprio perché la Fondazione non ha più azioni della Cassa di riparmio dalla quale ha avuto origine (banca conferitaria), il nuovo incarico di Roberto Civalleri, nato a Scarnafigi e una lunga carriera al San Paolo prima di diventare presidente della Cassa di Saluzzo, non presenta incompatibilità.
Quanto agli altri neo consiglieri, Rita Bussi, nata a Saluzzo, è direttrice del centro biomedico Merck Serono a Collereto Giacosa, Oreste Frandino patron della locale Sedamyl (trasformazione del grano in ingredienti per l'industria alimentare) e Domenico Sacchetto presidente di Asprofrut di Lagnasco.

Nessun commento: