Imprese, mappa piemontese degli occupati a Novara il maggior aumento percentuale

“Più occupati nelle imprese, anche in Piemonte”. Lo ha scritto il Corriere Torino, edizione locale del Corriere della Sera, aggiungendo che nonostante il permanere delle difficoltà dell'economia locale e nazionale, alla fine del 2018 sono risultati 1.327.862 i dipendenti delle imprese attive nella regione, 19.794 in più rispetto a un anno prima (+1,5%) e 41.341 in più rispetto alla fine del 2013 (+3,2%).
Naturalmente, al 31 dicembre scorso, sono le imprese della provincia di Torino a mostrare il maggior numero di addetti: 751.110, cifra inferiore soltanto a quelle delle province di Roma (1.508.538) e di Milano (2.194.862). Torino, infatti, precede anche le province di Napoli (566.931) e di Brescia (416.231).
“A livello regionale - si è letto nella pagina dei Numeri dell'Economia del Nord Ovest, che il Corriere Torino pubblica ogni lunedì - dopo la provincia di Torino, vengono quelle di Cuneo (198.090 occupati nelle imprese locali), Novara (100.872), Alessandria (93.697), Biella (54.017), Asti (50.418), Vercelli (46.233) e, infine, Verbania (33.425)”.
In Piemonte, rispetto al 2017, è nella provincia di Novara che le imprese hanno fatto registrare il maggior incremento percentuale di addetti: +3,4%, corrispondente a 3.294 unità; mentre è stata la provincia di Vercelli l'unica ha denunciare un calo, avendo contato 335 addetti in meno (-0,7%). Però, va subito aggiunto che proprio le imprese della provincia di Vercelli hanno evidenziato la più alta crescita negli ultimi cinque anni: +9,6%, pari a 4.048 occupati.
A conquistare la medaglia d'argento regionale per tasso di crescita dell'occupazione nelle imprese rispetto al 2013 è stata la provincia di Torino con il 4,2% (30.463 addetti in più), mentre quella di bronzo è toccata alla provincia di Asti (+3,1%, pari a 1.498 dipendenti). Pecora nera la provincia di Alessandria, unica con confronto negativo (-1,2%).
In Piemonte, dei quasi 1,328 milioni di dipendenti, 183.770 sono di imprese femminili, 57.703 di imprese giovanili e 60.756 di imprese di stranieri.
Dalla disaggregazione dei dati, fra l'altro, emerge che in Piemonte, al 31 dicembre 2018, sono le imprese del settore manifatturiero a far registrare il maggior numero di dipendenti (370.289), a fronte dei 218.370 del commercio e della riparazione di autoveicoli e dei 105.959 delle costruzioni. Seguono le imprese dei servizi di alloggio e ristorazione (102.886), del settore noleggio-agenzie di viaggio-servizi di supporto alle aziende (92.194) e dell'agricoltura (60.760).

Nessun commento: