Boom di Italia Independent (Lapo Elkann) nei primi quattro mesi rialzo del 52,76%


Una volta tanto, Italia Independent sugli scudi. La società torinese, fondata, controllata e presieduta da Lapo Elkann, è stata segnalata tra le otto di tutto il listino Aim che hanno avuto un rialzo superiore ai 50% nel primo quadrimestre di quest'anno. A evidenziare la performance di Italia Independent è stato Firstonline, l'autorevole e seguitissimo quotidiano economico-finanziario web guidato da Ernesto Auci e Franco Locatelli, che ne sono, rispettivamente, il presidente e il direttore, oltre che i costitutori.
In effetti, al 30 aprile, il prezzo dell'azione di Italia Independent è stato di 3,04 euro, il 52,76% in più rispetto a quello del 28 dicembre scorso. Soltanto altri otto titoli dell'Aim (Alternative Investment Market) hanno avuto un risultato analogo e tra questi non figura alcun altro piemontese.
Le altre azioni dell'Aim che fanno riferimento al Piemonte, per diverse ragioni, sono Cdr Advance Capital, Cover 50 e Visibilia Editore. Fra l'altro, alla fine dei primi quattro mesi di quest'anno, unicamente Cover 50 ha fatto registrare un rialzo (+10,2% ) rispetto alla fine del 2018, perchè, invece, al 30 aprile sono risultati ribassati i prezzi di Cdr Advance Capital (0,585 euro contro i 0,636 del 28 dicembre) e di Visibilia Editore (1,63 euro dai 1,70), la società di Daniela Santanchè.
Firstonline ha anche sottolineato che l'Aim, segmento di Piazza Affari che raggruppa i titoli delle piccole e piccolissime quotate, è un mercato ad alta volatilità e ad alto rischio, perchè
quando la capitalizzazione di Borsa è bassa ,come è il caso di molti dei titoli dell’Aim, la volatilità e la rischiosità sono maggiori”. Perciò, “prima di investire sui titoli che stanno facendo fuochi d’artificio, bisogna informarsi sulla qualità del management, sul business model, sul Roe, sulla posizione finanziaria netta, sulla strategia aziendale dei prossimi anni e naturalmente sul Price earning”.
Comunque – è stato aggiunto - quello dell’Aim, dove ormai sono quotate più di 100 società, è certamente un mercato che gli investitori di Borsa non possono più trascurare.
Tornando a Italia Indipendent, va ricordato che Lapo Elkann ne detiene la maggioranza assoluta avendone il 53,4% del capitale, mentre il 25,4% appartiene al nuovo socio Creative Ventures, entrato recentemente. Azionista è anche John Elkann, fratello di Lapo, con il 4,6%. In Borsa, Italia Independent è valutata circa 30 milioni.

Nessun commento: