A John Elkann 9 milioni di euro nel 2018 per i suoi incarichi nel gruppo Exor

John Elkann con la moglie Lavinia
Poco meno di nove milioni di euro. Per la precisione: 8.948.749. E' la somma che John Elkann ha ricevuto, nel 2018, per i suoi incarichi nel gruppo Exor, del quale è il numero uno. Dalla sola holding olandese, della quale è presidente e amministratore delegato, ha avuto, l'anno scorso, 5.421.511 euro, dei quali 873.362 come bonus. Altri 3.527.238 gli sono stati riconosciuti per gli incarichi in società controllate da Exor, a partire da Fca, della quale John Elkann è presidente, come della Ferrari. Invece è consigliere di amministrazione di PartnerRe, il colosso assicurativo al 100% Exor, del quale è stato presidente ancora per alcuni mesi del 2018.
Controllata con il 52,99% dalla olandese Giovanni Agnelli Bv, cassaforte degli eredi del fondatore della Fiat, Exor detiene il 28,98% di Fca, il 22,91% di Ferrari, il 26,89% di Cnh Industrial, il 63,77% della Juventus, il 43,40% del prestigioso The Economist e, fra l'altro, poco più del 6% di Gedi Gruppo Editoriale (la Repubblica, La Stampa, l'Espresso, più numerosi giornali locali, tre radio, la Manzoni).
Nella relazione sui compensi 2018 degli amministratori di Exor si trova anche che John Elkann è titolare di 133.000 azioni Fca e di 15.375 della Ferrari. A sua volta, il vice presidente di Exor, Alessandro Nasi, è titolare di 3.750 azioni Fca, 375 azioni Ferrari e 307.282 azioni di Cnh Industrial di cui è anche consigliere di amministrazione.
Alessandro Nasi, torinese, classe 1974, dal gruppo Exor ha ricevuto nel 2018 compensi per 2.129.629 euro.
Mentre Andrea Agnelli, presidente della Juventus, della quale possiede personalmente 38.565 azioni (oltre alle 26.102 di Fca e le 122 della Ferrari), avendo rinunciato al compenso di 50.000 euro spettante a tutti i consiglieri di amministrazione di Exor, come hanno fatto gli altri componenti della Famiglia, ha ricevuto complessivamente 668.990, dei quali 169.355 come consigliere di amministrazione di Fca.
A proposito di Fca, il compenso di Mike Manley, amministratore delegato dal 21 luglio 2018, è stato di 2.980.429 euro, per il periodo fino al 31 dicembre.
Del consiglio di amministrazione di Fca fa parte anche Gildo Zegna, il numero uno dell'omonimo gruppo piemontese dell'abbigliamento e del tessile. Per il suo incarico di consigliere, Gildo Zegna, torinese di nascita, classe 1955, si è visto riconoscere 191.242 euro.

Nessun commento: