Torino con 4.632 imprenditori marocchini nessun'altra provincia ne ospita di più

Con oltre 600.000 imprese, il 9,9% delle 6,1 milioni di iscritte alle Camere di commercio italiane alla fine del 2018, l’imprenditoria straniera si conferma una componente strutturale del tessuto produttivo italiano (470.000, l’80% circa, sono micro-aziende individuali). A confermare l’ampiezza di questo fenomeno i dati relativi agli insediamenti a livello comunale di attività economiche individuali guidate da persone immigrate, elaborati da Unioncamere-InfoCamere.
A 31 dicembre scorso, infatti, erano solo 400 i Comuni italiani senza almeno un’impresa individuale con titolare straniero. All’estremo opposto, nei restanti 7.500 Comuni sono poco più di 100 quelli in cui si possono contare almeno 500 attività economiche di immigrati: poco meno di 220.000 imprese che rappresentano il 46% di tutto l’universo delle aziende individuali di immigrati.
Incrociando i Paesi di nascita dei titolari con quelli delle province in cui hanno sede le imprese, emerge poi una mappa delle province che di fatto sono state elette a “patrie” imprenditoriali di alcune nazionalità.
La provincia di Torino è la “patria” delle imprese individuali targate Marocco: ne conta 4.632, il 6,9% delle 67.047 attive in tutta l'Italia. Il numero delle imprese di marocchini nel Torinese è superiore anche a quello di Roma (3.237) e di Milano (3.224).
Torino è poi al secondo posto per l'ospitalità di imprese di romeni, avendone 6.150 (il 12,2% delle 50.261 operanti nel nostro Paese), meno unicamente della provincia di Roma che ne registra 7.605 (15,1%); ma più di Milano (2.823 pari al 5,6%).
Proprio la principale provincia lombarda è quella con più imprese individuali di cinesi: 5.911 (l'11,2% delle 52.953 iscritte alle Camere di commercio), precedendo, nell'ordine, Prato e Firenze. Quest'ultima è la “patria” italiana delle imprese di albanesi, ospitandone 1.727, pari al 5,3% delle 32.383 attive nel nostro Paese. Gli imprenditori individuali nati in Albania rappresentano la quarta maggiore comunità imprenditoriale straniera in Italia, preceduta appunto dalla romena, dalla cinese e dalla marocchina.

Nessun commento: