Radiografia del design in Piemonte

Licia Mattioli, ad dell'omonima impresa di gioielli
e vice presidente di Confindustria per l'internazionalizzazione
Design, un'attività che per l'Italia vale esportazioni per quasi 22 miliardi di euro all'anno e circa mille nuovi brevetti all'anno. E che vede Alessandria al secondo posto assoluto nella graduatoria nazionale delle province con più ricavi all'estero per le vendite di beni di design made in Italy (il settore comprende oggetti di arredamento, illuminazione, articoli in ceramica e porcellana, vetro e gioielleria, comparto, quest'ultimo, che spiega la medaglia d'argento alla provincia di Alessandria, per la sua Valenza).
L'export alessandrino di design nel 2018 è stato pari a 2,113 miliardi (+2,2% rispetto al 2017), importo inferiore soltanto ai 2,217 miliardi della provincia di Treviso, prima in Italia. Alessandria ha preceduto anche le altre due capitali nazionali del gioiello e dell'oro: Arezzo, terza con due miliardi e Vicenza con 1,839. Milano è quarta con 1,769 miliardi.
Tra le prime venti per le esportazioni 2018 di design si trova anche la provincia di Torino, quattordicesima con 410 milioni. Torino che, comunque, può vantare la medaglia di bronzo per i prodotti di design in vetro e per apparecchiature di illuminazione (ricavi all'estero per 217 milioni).
Invece, nel comparto formato da gioielleria, bigiotteria, pietre preziose lavorate e articoli commessi, Alessandria batte tutte le altre province con esportazioni per 2,102 miliardi, grazie soprattutto a Valenza, leader del gioiello non soltanto a livello italiano.
Per quanto riguarda le esportazioni di design delle altre province piemontesi nel 2018, si registrano 148,2 milioni per Cuneo (+15,3% sul 2017), 69,9 milioni per Novara (-1,4%), 46.5 milioni per Biella (-20%), 33,6 milioni per Asti (+140,3%), 13,9 milioni per Vercelli (+5,7%) e 12,4 milioni per Verbania (+6,8%).
In Piemonte, a fine 2018, risultano attive nel settore del design 10.049 imprese, delle quali il 26,9% sono femminili (2.734), il 10,3% di stranieri (1.033) e il 6,5% di giovani (844).
In particolare, Torino conta 4.542 aziende di design (sesta provincia che ne ha di più in Italia), con 13.767 addetti: di queste, 1.058 operano nel comparto della confezione di abbigliamento. Ed ecco i numeri di imprese di design nelle altre province piemontesi: Alessandria 1.339, Asti 419, Biella 910, Cuneo 1.191, Novara 878, Verbania 311 e Vercelli 399.

Nessun commento: