Nuovi record di Dea Capital e Tinetxa

Seduta borsistica da record, quella di oggi, 30 aprile, per due quotate piemontesi. Infatti, Dea Capital e Tinetxa hanno chiuso le negoziazioni con i prezzi delle rispettive azioni ai loro massimi: 1,552 euro Dea Capital (controllata dalla De Agostini della famiglia novarese Boroli-Drago) e 11,36 euro Tinexta, guidata dal torinese Gian Andrea Chevallard. Rispetto a ieri, Dea Capital ha fatto registrare ancora un incremento dell'1,31% e del 2,53% Tinexta.
L'indice Ftse Mib, che rappresenta le 40 principali società trattate in Piazza Affari, ha chiuso a 21.881 punti, lo 0,43% in più rispetto a ieri. Ed è il terzo aumento consecutivo.
Rialzi superiori a quello del Ftse Mib sono stati ottenuti, oggi, da Basicnet (+1,68%), Buzzi Unicem (+0,99%), Cdr Advance Capital (+0,86%), Centrale del Latte d'Italia (+0,72%), Cofide (+1,15%), Conafi (+1,79%), Cover 50 (+0,93%), Dea Capital (+1,31%), Italia Independent (+2,01%), Juventus (+2,51%), Pininfarina (+2,56%) e Sias (+0,55%).
Perdite superiori all'1% rispetto a ieri sono emerse per Bim (-2,13%), Borgosesia (-1,85%), Exor (-1,07%) e Prima Industrie (-1,23%).

Nessun commento: