Imprese "rosa", in Piemonte l'anno scorso sono aumentate soltanto quelle straniere

Gabriella Marchioni Bocca, presidente Piccola Industria
di Confindustria Piemonte 
“Sbiadito il rosa dell'imprenditoria piemontese”. Lo si è letto su L'Economia del Nord Ovest, supplemento che il Corriere Torino pubblica ogni lunedì. In effetti, nel 2018, la regione subalpina si è impoverita di 441 aziende femminili (tali sono considerate quelle dove le donne costituiscono la maggioranza dell'insieme formato da titolari, amministratori, soci, detentori di altre cariche apicali). Infatti, al 31 dicembre 2018 sono risultate 97.137 le imprese rosa, lo 0,45% in meno rispetto alla stessa data 2017. Nessun'altra regione italiana ne ha perse di più, in termini sia assoluti che relativi. Anzi, l'Italia, nel suo insieme, ha fatto registrare un aumento dell'imprenditoria rosa: le imprese femminili sono diventate 1.337.359, con un incremento dello 0,45%, pari a quasi 6.000 unità.
Non solo. La quota rosa dell'imprenditoria piemontese è risultata del 22,46%, superiore al 21,93% medio nazionale, ma inferiore a quelle di altre dodici regioni. Il tasso maggiore l'ha evidenziato il Molise (è femminile il 27,79% delle imprese), seguito dalla Basilicata (26,72%) e dall'Abruzzo (25,87%).
In particolare, a livello provinciale, è Biella, dove a fine anno sono state censite 3.675 aziende femminili, a presentare il rosa più pallido: 20,69% delle 17.63 iscritte nel registro della Camera di commercio. Invece, il rosa più intenso è della provincia di Alessandria, con la quota del 23,32% corrispondente a 9.984 imprese.
Dopo Alessandria, le province piemontesi con le maggiori quote di aziende rosa sono quelle Asti (22,98%, pari a 5.403 imprese) e di Verbania (22,74%, pari a 2.974 unità).
Al contrario, la coda rosa è formata, oltre che da Biella, dalle province di Torino con il 22,26% (49.165 imprese) e di Novara, con il 22,54% (6.827) e Vercelli con il 22,64% (3.647).
In mezzo tra le prime e le ultime, si trovano Cuneo con il 22,70% (15.642) e Novara con il 22,54%, corrispondente a 6.827 imprese.
Dal censimento di Infocamere-Unioncamere, però, emerge che in Piemonte le imprese rosa straniere attive al 31 dicembre 2018 sono risultate 10.341 (23,64% delle registrate alle Camere di commercio) e sono aumentate di 348 rispetto all'anno prima.

Nessun commento: