Borsa: tre torinesi nella top ten dei rialzi Conafi, Ki Group e Italia Independent

La cuneese Daniela Santanchè
presidente di Ki Goup e Visibilia Editore
Riscossa delle “piccole” piemontesi in Borsa, oggi, 16 aprile. Tra le prime dieci quotate che hanno avuto i maggiori rialzi in assoluto tre sono torinesi, tutte a bassa capitalizzazione. Si tratta di Conafi, Ki Group e Italia Independent. In particolare, Conafi ha chiuso la seduta con l'azione a 0,39 euro, il 7,30% in più rispetto a ieri (medaglia d'argento), Ki Group a 1,22 euro (+6,09%, che vale il quarto posto) e Italia Independent a 3,08 euro (settimo posto).
Italia Independent, presieduta da Lapo Elkan, che ne è l'azionista di maggioranza assoluta, alla fine del mese scorso era valutata 24,09 milioni da Piazza Affari, dove, alla stessa data, era di 10,23 milioni la capitalizzazione di Conafi (cessione del quinto) e di 13,30 euro quella di Ki Group, una delle società presiedute dalla cuneese Daniela Garnero Santanché (le altre due sono Bioera e Visibilia Editore).
Al termine delle contrattazioni, comunque, hanno evidenziato incrementi di prezzo delle loro azioni, superiori allo 0,12% dell'indice Ftse Mib, anche altre subalpine: Basicnet (+2,90%), Buzzi Unicem (+1,26%), Cofide (+2,18%), Cover 50 (+0,94%), Dea Capital (+0,54%), Exor (+0,56%), Fca (+1,02%), Fidia (+1,76%), Intesa Sanpaolo (+0,93%), Pininfarina (+0,46%), Reply (+1,49%) e Ubi Banca (+1,63%). Quest'ultima viene inserita tra le piemontesi perchè il suo maggior socio individuale è la Fondazione Crc di Cuneo, che ne possiede il 5,91% del capitale e ha due esponenti locali in Consiglio di amministrazione: Ferruccio Dardanello e Francesca Culasso.
Tra le subalpine che, invece, hanno subito ribassi di oltre l'1% rispetto a ieri figurano Cdr Advance Capital (-2,48%), Guala Closures (- 2,17%), Italgas (-1,11%), Juventus (-1,08%) e Visibila Editore (-1,81%).

Nessun commento: